Ufficiale, Sansone è del Bologna


Il Bologna ha comunicato nel pomeriggio l’acquisto dell’attaccante Gianluca Sansone dalla Sampdoria. E’ il primo colpo della gestione di Pantaleo Corvino

– di Massimo Righi –

Gianluca Sansone, neo acquisto rossoblù (ph bolognafc.it)

Gianluca Sansone, neo acquisto rossoblù (ph bolognafc.it)

Finalmente è ufficiale, il Bologna ha acquistato Gianluca Sansone dalla Sampdoria. Così recita il comunicato pubblicato poco fa sul sito: “Il Bologna Fc 1909 comunica di avere raggiunto l’accordo con l’U.C. Sampdoria per l’acquisizione delle prestazioni sportive dell’attaccante Gianluca Sansone a titolo temporaneo fino al 30/6/2015 con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva”. Il primo colpo dell’era di Pantaleo Corvino è così stato messo a segno.

La trattativa – Il Bologna e Sansone, un amore destinato a nascere prima o poi. Infatti le due parti si erano già sentite in altri tempi, quando il giocatore militava nel Sassuolo. Fu solo un sondaggio però, niente più e Sansone finì al Torino. Dopodiché l’avventura alla Sampdoria, ma prima di approdare a Marassi, il Bologna ripensò a lui. Ancora niente. Nel frattempo, Sansone fa anche gol ai rossoblù (Bologna-Samp 1-1, Gilardino per i felsinei). Per vederlo sbarcare sotto le Due Torri bisognava attendere oggi. 7 gennaio 2014, il Bologna e Sansone finalmente sposi. L’uomo mercato rossoblù Pantaleo Corvino lo aveva ‘messo in ghiaccio’ da diverso tempo, complici lo scarso utilizzo nella Samp ed il bisogno di rinforzare l’attacco del Bologna. Dopo settimane di silenzio da cui però filtravano solo sensazioni positive, Sansone è stato annunciato. Nelle ultime ore, a dire il vero, la convocazione del ragazzo per Lazio-Samp da parte di Mihajlovic aveva fatto temere un dietrofront, spazzato via dall’annuncio con tanto di foto delle 16:39 sul sito del Bologna.

La scheda –  Gianluca Sansone è una seconda punta molto rapida, dotata di buona tecnica. Alto 173 centimetri, è il classico giocatore brevilineo abile nel saltare l’uomo; possiede un buon sinistro, suo piede forte. In carriera ha segnato 43 reti in 163 presenze fra i professionisti, con i quali gioca dal 2007. In serie A vanta 56 presenze e 6 reti (5 con la Sampdoria ed 1 con il Torino), mentre in B ha segnato 30 gol in 73 apparizioni, suddivise fra Sassuolo e Frosinone. La sua carriera è iniziata in D con il Pescina, con il quale è approdato a fra i professionisti dall’estate 2007. Notato dal Siena, viene acquistato dalla Robur in serie A, dove però non trova posto anche a causa della rottura del crociato nel settembre 2008. Una volta ristabilito, a gennaio i toscani lo girano in prestito al Gallipoli in Lega Pro dove rimane fino a fine stagione (10 presenze), mentre l’anno dopo lo prestano al Lanciano, sempre in Lega Pro. In Abruzzo, gioca 24 partite e segna 6 reti. Nel 2010/11, Sansone debutta in serie B con la maglia del Frosinone che lo acquista dal Siena in comproprietà. Qui chiude la stagione con 10 gol in 35 presenze ma fine campionato viene riscattato dai bianconeri. Passa quindi al Sassuolo, sempre in serie cadetta, dove conferma il proprio talento trascinando gli emiliani ai playoff grazie alle 20 marcature in 38 partite. Nel 2012, arriva il grande salto in serie A, grazie al Torino. In granata rimane fino a gennaio 2013, quando viene ceduto definitivamente alla Sampdoria; in blucerchiato segna 5 reti in 42 apparizioni.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *