Un Bologna con la valigia, anche Zuculini è fuori


Tra Castelrotto e Bologna c’è un’intera squadra in esubero: viaggio tra chi ha già trovato una nuova destinazione e chi invece darà filo da torcere al direttore sportivo Corvino

– di Marco Vigarani –

Dejan Stojanovic durante un allenamento (ph. Zimbio)

Il Bologna non ha più fiducia in Dejan Stojanovic (ph. Zimbio)

Se Rossi lamenta giustamente una carenza nell’organico a disposizione nel ritiro di Castelrotto, Corvino può invece fare il contrario guardando all’elenco dei tesserati rossoblù da piazzare in altre squadre. Nonostante qualche operazione ormai conclusa o ben avviata verso la definizione, il Bologna ha ancora più di venti atleti esclusi dal nuovo progetto tecnico ai quali trovare una nuova sistemazione e tra essi ci sono anche alcuni ragazzi che hanno dato un contributo importante alla promozione in Serie A.

Porta – Dejan Stojanovic non ha sfruttato a dovere l’occasione offerta dal Crotone nel girone di ritorno, non ha saputo conquistarsi il posto da titolare ed ora è in ritiro con la prima squadra ma in qualche modo dovrà essere ceduto perchè il Bologna ha perso le speranze in lui. Anche per Filippo Lombardi, ormai 25enne, si sta cercando una sistemazione definitiva lontano da Casteldebole mentre il più giovane Matteo Malagoli potrebbe essere mandato a farsi le ossa in prestito in Lega Pro ma per entrambi al momento non ci sono grandi offerte.

Abero ha segnato il suo primo gol in Italia

Trovare una squadra per Abero sembra una missione impossibile

Difesa – Le operazioni in uscita finora definite sono tre e riguardano atleti giovani: se Filippo Lorenzini e Marco Maini andranno alla Lucchese, Lorenzo Paramatti si aggregherà al Siena sempre in Lega Pro. Sarà decisamente più complesso trovare una collocazione a Uros Radakovic (ormai inutilizzato da oltre un anno come professionista e riciclato come rinforzo per la Primavera) mentre sembra sfumata la possibilità di mandare Ruben Palomeque ad Empoli dal suo ex tecnico Giampaolo. Altrettanto complessa la situazione per i tre veterani in esubero visto che il Modena per il momento ha deciso di non percorrere la pista che porta a Gyorgy Garics così come il Bari sta prendendo tempo prima di fare una proposta al Bologna per ottenere Luca Ceccarelli. Servirà invece una vera e propria magia di Corvino per trovare una nuova squadra all’uruguaiano Mathias Abero.

Il club ha chiesto a Zuculini di trovarsi un'altra squadra (ph. Corriere dello Sport)

Il club ha chiesto a Zuculini di trovarsi un’altra squadra (ph. Corriere dello Sport)

Centrocampo – L’unico nome uscito dalla rosa dei centrocampisti è quello del giovane Francesco Bergamini che è passato in prestito all’Arezzo, club con il quale si sta cercando di trovare un nuovo accordo anche per il trequartisti Abdallah Yaisien che ha concluso la stagione proprio in bianconero. L’ex blaugrana Marti Riverola è passato al Foggia che ne ha dato l’ufficialità pochi minuti fa così come Damjan Djokovic è ormai da considerare un nuovo acquisto del Modena. Con Nico Pulzetti in uscita ma privo di offerte concrete sul tavolo, il Bologna ha chiesto a sorpresa anche a Franco Zuculini di trovare una nuova squadra per tornare in campo al termine della sua riabilitazione dopo il grave infortunio al ginocchio: decisione insolita che arriva una decina di giorni dopo l’inserimento dell’argentino tra i volti della nuova campagna abbonamenti e nonostante un bel legame tra il ragazzo e la città. Tra i giovani restano da piazzare Gianmarco Gerevini e Nicola Pescatore.

Cacia è stato autore di 11 gol quest'anno (ph Bologna)

Porte aperte al Bari per Daniele Cacia (ph. Bologna)

Attacco – L’Arezzo, società decisamente amica dei rossoblù, ha già accolto anche l’attaccante Antonio Calabrese e nei prossimi giorni sarà il turno di salutare anche per Daniele Paponi, richiesto non solo dall’Ancona ma anche dal Matera. L’ex Sansone durante la conferenza stampa di presentazione ha aperto le porte del Bari per Daniele Cacia, profilo ritenuto interessante dai pugliesi per la sua esperienza di Serie B ma decisamente oneroso a livello di ingaggio. Il Bologna sta cercando una soluzione in Cadetteria anche per Matteo Mancosu, investimento sbagliato del mercato invernale che non viene ritenuto pronto per la Serie A, categoria in cui alla fine potrebbe restare Robert Acquafresca zavorrato da un curriculum negativo e da un salario esagerato. Difficile anche la situazione di Rolando Bianchi che però potrebbe essere coinvolto in uno scambio con la Sampdoria che porterebbe in rossoblù il centrocampista Marchionni. Infine si cercherà una nuova squadra anche per Luca Veratti, ex capitano della Primavera.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Un Bologna con la valigia, anche Zuculini è fuori

  1. stedoni

    Qualcuno è così gentile da spiegarmi come mai non sono stati confermati Sansone, che ci ha portati in A, e Zucchini, beniamino dei tifosi? Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *