Un girone dopo, ritroviamo il Crotone


Ripercorriamo la stagione del prossimo avversario del Bologna, il Crotone che all’andata sbancò il Dall’Ara approfittando di una delle peggiori prestazioni fornite dal Bologna

– di Massimo Righi –

La capriola di Oduamadi dopo il go ldel 2-0 dell'andata (ph eurosport.com)

La capriola di Oduamadi dopo il go ldel 2-0 dell’andata (ph eurosport.com)

Andamento – Il Crotone di Massimo Drago occupa attualmente l’ultimo posto in classifica a quota 24 punti, parimenti al Latina. Fino ad ora, il club calabrese ha raccolto i suoi punti vincendo 6 partite, pareggiandone altrettante e perdendone 12, risultando la squadra che ha subito più sconfitte della serie cadetta. Il Crotone era partito piuttosto male a inizio stagione, perdendo le prime due e vincendo proprio a Bologna la sua prima gara, imponendosi 2-0. Dopodiché, i rossoblù calabresi hanno racimolato 3 soli punti in 7 partite, prima di tornare alla vittoria alle spese del Perugia. Dopo aver battuto anche il Bari e pareggiato a Lanciano, il Crotone ha rovinosamente perso il casa contro il Modena per 4-1 per poi tornare al successo al Partenio contro l’Avellino. In un’alternanza di risultati positivi e negativi, i rossoblù sono riusciti a battere il lanciatissimo Frosinone in casa, perdendo però a Terni e capitolando in rimonta contro la capolista Carpi, dopo aver dato battaglia.

Cos’è cambiato – Nonostante la classifica avara di soddisfazioni, mister Drago ha sempre riproposto il proprio credo basandosi sul 4-3-3, modulo mai abbandonato e che ha comunque portato alcune belle vittorie ai pitagorici. Nel mercato di riparazione appena conclusosi, il Crotone ha inserito due nuovi portieri al posto di Bajza, prelevando Stojanovic proprio dal Bologna e Cordaz dal Parma, mentre per la mediana ha riportato in Italia l’ex brasiliano del Brescia Saba e Matute arrivato dalla Pro Vercelli. In attacco, persi Beleck e Oduamadi, i calabresi hanno prelevato Rabusic dal Perugia, via Verona ed il rumeno Stoian dal Bari, via Chievo.

L’andata – All’andata il Bologna, reduce dal successo di Pescara, ospitava un Crotone ancora a secco di vittorie. Contrariamente ai pronostici, la partita fu una vera e propria disfatta per i felsinei che vennero sorpresi da un Crotone capace di leggere la prevedibile manovra del Bologna e andare a segno ad inizio ripresa con Beleck, sfruttando un errore di posizione di Stojanovic. Dopo una ripresa senza grosse novità, col Bologna a tratti impotente e incapace di produrre gioco, a 8’ dalla fine Oduamadi ha messo in ghiaccio la partita scaricando in porta il 2-0 dopo aver condotto un’azione personale.

Probabile formazione – Considerando che mister Massimo Drago continuerà a puntare sul 4-3-3, il Crotone non potrà contare sull’ex difensore felsineo Claiton e sul neo acquisto Stoian, entrambi squalificati (erano in diffida), dopo le rispettive ammonizioni rimediate nella gara di Carpi. I neo acquisti Saba e Rabusic, dovrebbero invece partire dalla panchina. Ecco il probabile undici, dopo le dovute premesse: Cordaz; Balasa, Cremonesi, Ferrari, Martella; Salzano, Suciu, Maiello; Ciano, De Giorgio (Ricci), Torregrossa

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *