Un girone dopo, ritroviamo il Perugia


Ripercorriamo la stagione del prossimo avversario del Bologna, quel Perugia che all’andata s’impose per 2-1 e che al momento occupa il decimo posto in classifica

– di Massimo Righi –

Fasi di gioco del match d'andata (bolognafc.it)

Fasi di gioco del match d’andata (bolognafc.it)

Andamento – Attualmente il Perugia di mister Camplone, occupa il 10° posto in classifica con 29 punti conquistati, frutto di 6 vittorie, 11 pareggi e 4 sconfitte. Neopromosso in B, il club umbro era partito forte con 3 vittorie consecutive, all’interno di una striscia di risultati positivi lunga 6 giornate. Dopo il primo stop a La Spezia, il club ha subito un momento di flessione che ha portato a raccogliere soli 3 punti in 6 partite, tornando alla vittoria solo dopo un mese e mezzo (2-1 all’Entella). Dopodiché, i Grifoni hanno collezionato ben 6 pareggi consecutivi, prima di perdere rovinosamente contro la capolista Carpi prima di Natale, ma riscattandosi nell’ultima gara dell’anno battendo al Curi il Cittadella.

Cos’è cambiato – Camplone si era presentato ai nastri di partenza forte del suo 4-3-3, salvo poi cambiare a seguito delle sconfitte con Spezia e Frosinone, quando ha deciso di optare per la difesa a tre ed il 3-4-1-2, cangiante in 3-5-2 a seconda delle situazioni. Nell’ultimo mese invece, la squadra si è schierata anche con “l’albero di Natale” e con il 3-4-3. Dal mercato di gennaio è per ora arrivato il solo Kevin Mendez, giovane attaccante in prestito dalla Roma, che darà una mano ad un attacco che ha nel solo Falcinelli (autore di 8 reti) un giocatore capace di vedere la porta.

Al Curi finì 2-1 – La gara d’andata, open match della serie B 2014/15, terminò 2-1 per il Perugia che ebbero la meglio su un Bologna piuttosto indietro di condizione e ancora lontano dalla quadratura del cerchio. Il Perugia carico d’entusiasmo per aver ritrovato la serie B dopo 9 anni d’assenza, mise in difficoltà il Bologna per ampi tratti di gara, provocando anche le espulsioni dei felsinei Garics e Zuculini, in una partita dove gli ospiti non sono pressoché mai stati pericolosi. I gol sono stati tutti realizzati nella ripresa: Verre e Falcinelli per i padroni di casa e Cacia su rigore per gli ospiti.

Probabile formazione – Considerando la possibilità che Camplone possa giocare con la difesa a 4, optando per avere due fantasisti dietro l’unica punta, questa dovrebbe essere la formazione anti Bologna: (4-3-2-1) – Provedel; Comotto, Goldaniga, Giacomazzi, Crescenzi; Nicco, Fossati, Fazzi; Lanzafame, Parigini; Falcinelli

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *