Un girone dopo, ritroviamo il Pescara


Ripercorriamo la stagione del prossimo avversario del Bologna, il Pescara che all’andata venne sconfitto per 3-2 dai rossoblù all’Adriatico

– di Massimo Righi –

L'esultanza di Buchel dopo il gol segnato all'andata (ph LaPresse)

L’esultanza di Buchel dopo il gol segnato all’andata (ph LaPresse)

Andamento – Il Pescara di Marco Baroni occupa attualmente l’8° posto in serie B, frutto di 8 vittorie, altrettante sconfitte e 7 pareggi. Il campionato del Pescara era iniziato in salita, visto che le prime 6 giornate avevano portato solo 3 pareggi e 3 sconfitte. La prima vittoria in campionato è arrivata contro l’Entella il 4 di ottobre ed è stato un 4-0 cui ha subito fatto seguito un altro poker rifilato al Crotone a domicilio. Dopo due sconfitte consecutive, fra cui il 5-0 subito in casa dal Carpi, il Pescara è tornato alla vittoria dopo quasi un mese sbancando Brescia e poi vincendo all’Adriatico contro il Frosinone. Dopo aver perso a Modena, il club biancazzurro ha infilato una serie positiva di ben 7 partite, vincendone 4 e pareggiandone 3, fino alla sconfitta rimediata contro la Ternana nello scorso weekend fra le mura amiche.

Cos’è cambiato – Dopo aver iniziato la stagione basandosi sul 4-3-3, Baroni ha cambiato modulo affidandosi più spesso a al 4-4-2 e raccogliendo risultati migliori. Il Pescara, nonostante la perdita di Maniero passato al Catania con la sua dote di 12 centri, ha segnato la bellezza di 40 reti risultando la squadra con il migliore attacco della serie, secondo solo al Carpi (41 gol). Il club abruzzese, nel calciomercato ancora in corso, ha firmato il difensore Fornasier, giunto in prestito dalla Sampdoria, i centrocampisti Gessa e Rossi, arrivati da Frosinone e Parma sempre in prestito e l’attaccante Moreira dal Deruta. Sono invece stati ceduti, oltre a Maniero, il centrale Cosic finito al Frosinone nello scambio con Gessa, Lund Nielsen passato al Perugia mercoledì e il brasiliano Appelt Pires, tornato alla Juventus e poi girato subito al Livorno.

L’andata – A Pescara, la partita terminò 3-2 in favore del Bologna nella classica partita ricca di emozioni e sconsigliata ai deboli di cuore. I felsinei vinsero la loro prima partita del campionato, andando in vantaggio per 3-0 nel’arco di 9’ del primo tempo grazie alle reti di Buchel, Acquafresca e Casarini dal 28’ al 37’. Il Pescara tentò la rimonta con il gol di Salomon nella ripresa e con il rigore siglato da Maniero, dove nell’occasione venne espulso Coppola. Nonostante i reiterati tentativi di rimonta, i padroni di casa non riuscirono a pareggiare anche grazie alla bravura di Ceccarelli, bravo a negare il possibile 3-3 con una prodezza sulla linea di porta. Nel finale, l’espulsione per doppio giallo di Salomon ha riportato la parità numerica in campo.

Probabile formazione – Tenendo conto del possibile 4-4-2 con cui il Pescara dovrebbe disporsi al Dall’Ara, Baroni potrebbe schierare i seguenti undici, nonostante Melchiorri sia in forse per un fastidio alla caviglia: Aresti; Pucino, Zuparic, Salomon, Zampano; Memushaj, Gessa, Bjarnason, Politano; Melchiorri, Pasquato.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *