Un girone dopo, ritroviamo la Ternana


Ripercorriamo la stagione del prossimo avversario del Bologna, la Ternana che all’andata venne battuta dai rossoblù grazie all’inzuccata di Oikonomou

– di Massimo Righi –

Marios Oikonomou, migliore in campo all'andata

Marios Oikonomou, migliore in campo all’andata

Andamento – La Ternana di mister Attilio Tesser occupa, assieme al Lanciano, il 9° posto in classifica con 34 punti conquistati. Il suo cammino sinora, ha portato 9 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte. Prima della sconfitta interna col Bologna alla quinta giornata, coincidente con la prima partita persa stagionale, i rossoverdi avevano esordito in B espugnando Crotone e Vicenza, cogliendo due pareggi interni. Dopo altri due punti conquistati con Latina e Avellino, la Ternana ha perso ben 4 partite di fila prima di tornare alla vittoria il 10 novembre, sconfiggendo il Bari a domicilio, all’interno di una striscia di ben 6 risultati utili consecutivi, interrotta dalle gare perse con Lanciano e Pro Vercelli. Dopo aver battuto il Modena a Natale e perso a Varese, la Ternana ha avuto la meglio su Crotone, Pescara e Brescia, perdendo però a Vicenza. Il club umbro, non pareggia dal 22 novembre, quando impattò 2-2 nel derby regionale con il Perugia.

Cos’è cambiato – Mister Tesser, ha spesso cambiato modulo durante l’arco del campionato, passando dal 3-5-2, al 4-1-3-2, fino al 4-4-2 a rombo con mediano basso e trequartista. Nonostante queste frequenti variazioni, il tecnico rossoverde non ha snaturato la squadra, che ha alternato momenti migliori ad altri peggiori durante la stagione. Nel mercato di gennaio, la Ternana non si è mossa in modo rivoluzionario, ma ha tenuto un basso profilo ingaggiando solamente due giocatori in attacco, il croato Dugnadzic e il serbo Milinkovic, entrambi classe ’94. In uscita, il senegalese Diop è tornato al Torino dopo aver militato in rossoverde per i primi mesi di campionato.

L’andata – La partita di andata, giocata il 23 settembre 2014, finì 1-0 per il Bologna che sbancò il Liberati grazie al gol di testa di Oikonomou. Il difensore greco, da quella partita, si consacrerà come uno degli interpreti di maggior rilievo della rosa felsinea. La sua svolta, passa però dalla sfortuna di Paez, che dopo 20’ dovette lasciare il campo per un problema fisico. I rossoblù quindi, vinsero proprio grazie ad un gol di Oikonomou, a seguito di un corner discusso per un fallo di mano di Laribi e nella ripresa amministrarono il vantaggio rischiando relativamente poco. La gara giocata all’andata, è tuttora la sfida che ha portato il maggior numero di spettatori dell’anno allo stadio ternano, con 7063 tifosi giunti a vedere la partita.

Probabile formazione – Considerando che Tesser potrebbe nuovamente puntare sul 3-5-2, la Ternana deve fare i conti con gli infortuni, soprattutto nel reparto difensivo. Masi è out, mentre anche Ferronetti e Bastrini non sono al meglio e dovranno essere valutati. In attacco mancherà certamente Bojinov, che starà fuori per un paio di settimane per un guaio alla caviglia: Brignoli; Popescu, Meccariello, Bastrini (Valjent); Fazio, Eramo, Viola, Gavazzi (Crecco), Vitale; Avenatti, Ceravolo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *