Under 21, l’Italia delle sette meraviglie ai playoff


L’Under 21 azzurra si qualifica per i playoff rifilando un altisonante 7-1 a Cipro. Se l’attacco mostra grandi cose, la difesa fatica ancora parecchio. Il lavoro, per Di Biagio, non è di certo finito

 -di Massimo Righi-

Bernardeschi, protagonista nella partita contro Cipro

Bernardeschi, protagonista nella partita contro Cipro

L’Italia Under 21 di Luigi Di Biagio rifila sette reti a Cipro e si qualifica ai playoff, ma per i primi 42 minuti, cioè fino al pareggio di Bernardeschi, gli Azzurrini non riescono ad imporsi e soffrono. Finalmente si può dire che la nazionale dei giovani stia mettendo in vetrina dei ragazzi interessanti in prospettiva, visto quanto di buono stanno facendo i vari Belotti, Bernardeschi e Berardi su tutti. Vero è che se in attacco le notizie sono buone, in difesa un po’ meno, dal momento che il reparto arretrato ha mostrato diverse lacune nelle sue ultime uscite e sia contro la Serbia, sia contro Cipro, gli Azzurrini siano stati costretti a rimontare i rispettivi svantaggi, grazie alla prolificità dell’attacco. L’Under 21 vince  così il Gruppo 9 davanti a Serbia e Belgio e disputerà i playoff di qualificazione a Euro 2015 (andata l’8 ottobre, ritorno il 14) come testa di serie. 

La partita – Mister Di Biagio cambia quattro uomini rispetto alla vittoria con la Serbia, ma l’inserimento di Rugani, Sabelli, Viviani e Bernardeschi non pare cambiare le cose di molto. L’approccio alla gara è piuttosto timido ed è il solo Battocchio a farsi vedere dalle parti del portiere cipriota, diverso il discorso per gli ospiti, che proprio alla mezzora passano. Rugani chiude male e lascia uno spazio al centro della difesa, Efthimiou crossa e Sotirou inzucca in porta anticipando Sabelli e portando Cipro in vantaggio. Gli Azzurrini accusano il colpo per alcuni minuti, poi al 42’ impattano. Sturaro scodella un pallone in area dove Bernardeschi di beffa il portiere avversario con un pallonetto, aiutato da una deviazione. Sul finire del recupero primo tempo Panayiotou devia nella propria porta un cross di Zappacosta e l’Italia passa in vantaggio ad un soffio dall’intervallo. Nella ripresa, dopo una dozzina di minuti sostanzialmente equilibrati, l’Italia inizia il suo show. Al 57’ Sturaro segna con un gran tiro da fuori area e questa rete annichilisce Cipro, che scompare. Quattro minuti dopo il 3-1, Belotti sigla il poker ispirato da Bernardeschi, successivamente al 70’ ed al 76’ segnano anche i neo entrati Dezi, servito ancora da Bernardeschi, e Longo, mentre all’80’ è  Rugani a chiudere la gara con un suo sigillo sul 7-1. Nel finale, Bernardeschi lascia la squadra in dieci per una botta al ginocchio, ma non succede più nulla. L’Italia va ai playoff.

Italia 7: Bardi; Zappacosta, Bianchetti, Rugani, Sabelli; Sturaro, Viviani (dal 75’Crisetig); Berardi (dal 60’Dezi), Bernardeschi, Battocchio; Belotti (dal 64’Longo). All.: Di Biagio

Cipro 1: Mytidis; Moulazimis (dal 22’ Panayiotou), Christofides, Ioannou, Efthimiou; Z. Theodorou, Froxylias (dal 74’Kosmas), P. Theodorou (dal 60’Poutziouris); Sotirou; Roushias, Kyprianou. All.: Hadjiloukas. 

Ammoniti: 48’Roushias, 65’Panayiotou 

Reti: 29’Sotirou (C), 42’Bernardeschi, 47’ pt aut. Panayiotou, 57’Sturaro, 61’Belotti, 70’Dezi, 76’Longo, 80’Rugani

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *