United salvato da Ibra, City ko con il Chelsea. Filotto Leicester post-Ranieri


Un rigore di Ibrahimovic salva lo United mentre il City cade in casa del Chelsea. Sesta vittoria di fila per il Leicester dopo l’addio a Ranieri

– di Marco Vigarani –

Gol e veleno per Ibrahimovic, stella dello United (ph. Zimbio)

Quanto può un uomo solo determinare il risultato di una squadra? Se si chiama Zlatan Ibrahimovic la risposta è ovvia. Passa il tempo ma il peso specifico dello svedese nell’economia delle squadre in cui milita resta elevatissimo. Allo United è servito un suo calcio di rigore per evitare la sconfitta per mano dell’Everton e nel postpartita il bomber, giunto a quota 27 gol in stagione, non ha lesinato una frecciata alla squadra che lo accompagna in campo: “Ho detto fin dal primo giorno che non sono venuto qui per perdere tempo, sono venuto qui per vincere. Io sono un leone, ma i miei compagni sembrano dei gattini“. Anche se ti chiami Eden Hazard spesso risulti decisivo e ieri sera grazie alla doppietta del talento belga il Chelsea ha forse ipotecato un pezzo di titolo battendo 2-1 il City e difendendosi dal tentativo di rimonta del Tottenham, vincente per 3-1 sul campo dello Swansea ma soltanto nei minuti finali. Ancora tranquillo al terzo posto il Liverpool che però non è riuscito ad andare oltre al pareggio interno con il Bournemouth (2-2) mentre invece si è ripreso l’Arsenal grazie al netto successo sul West Ham. Provano a staccarsi dal treno delle squadre traballanti sia Southampton che Watford grazie a due vittorie importanti ma non vitali quanto quella dell’Hull City che si è sbarazzato del Middlesbrough con un sonoro 4-2. Il turno infrasettimanale di Premier League pone però anche un’altra domanda: quanto può un allenatore incidere in negativo nelle prestazioni di una squadra? Se ti chiami Claudio Ranieri, hai compiuto un’impresa da leggenda ma poi il tuo Leicester vince sei gare di fila dopo il tuo esonero ecco che qualche dubbio inizia ad insinuarsi. Non tanto sulla bontà del lavoro del tecnico italiano quanto piuttosto nella professionalità di un gruppo che ha evidentemente remato contro il proprio condottiero fino a farlo cacciare.

Sesta vittoria per il Leicester dopo l’esonero di Ranieri (ph. Zimbio)

Risultati
Watford-WBA 2-0
Burnley-Stoke City 1-0
Leicester-Sunderland 2-0
Manchester United-Everton 1-1
Swansea-Tottenham 1-3
Arsenal-West Ham 3-0
Hull City-Middlesbrough 4-2
Southampton-Crystal Palace 3-1
Liverpool-Bournemouth 2-2
Chelsea-Manchester City 2-1

Classifica
Chelsea 72; Tottenham 65; Liverpool 60; Manchester City 58; Arsenal, Manchester United 54; Everton 51; WBA 44; Southampton, Watford 37; Leicester, Stoke City 36; Bournemouth, Burnley 35; West Ham 33; Crystal Palace 31; Hull City 30; Swansea 28; Middlesbrough 23; Sunderland 20.
(Manchester United, Arsenal, Southampton due partite in meno; Chelsea, Tottenham, Manchester City, Watford, Leicester, Crystal Palace, Middlesbrough e Sunderland una partita in meno)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *