Vardy tradisce anzi no: quale futuro per il Leicester?


Il Leicester sembrava pronto a perdere il bomber Vardy seguito dalle altre stelle ma nelle ultime ore qualcosa è cambiato. Rinnovi e adeguamenti in arrivo?

– di Marco Vigarani –

Jamie Vardy batte il record realizzativo di Van Nistelrooy (ph. Zimbio)

Jamie Vardy ha frenato la trattativa per portarlo dal Leicester all’Arsenal (ph. Zimbio)

Il miracolo Leicester è giunto già al capolinea? La forza granitica del gruppo forgiato da mister Ranieri ha incontrato un ostacolo insormontabile nelle ricche proposte provenienti da altre società? Tutto sembrava indicare che ormai stesse per iniziare una vera e propria rivoluzione in seno al club campione d’Inghilterra guidata dal capocannoniere e uomo simbolo Jamie Vardy, ormai dato per certo come nuovo giocatore dell’Arsenal. Stregato dalle capacità realizzative dell’attaccante, Wenger infatti ha chiesto alla sua dirigenza di pagare la clausola rescissoria da 38 milioni e liberare immediatamente il ragazzo dal vincolo contrattuale con il Leicester. A seguirlo a ruota secondo la stessa modalità sarebbero stati poi altri due grandi protagonisti della stagione come Mahrez e Kantè. Il problema ha però origini lontane ed in particolare al momento della stipula dei contratti con i talenti delle Foxes: l’inserimento di clausole rescissorie abbordabili si è rivelato un clamoroso errore. Non pensando ovviamente alla loro straordinaria affermazione successiva, è naturale che Ranieri abbia accettato di far inserire queste opzioni vedendole come prospettive quasi improponibili per giocatori reduci da carriere assolutamente nella norma. Addirittura però negli ultimi giorni l’Arsenal sembrava essere pronto a sfruttare la clausola rescissoria anche con il fantasista Mahrez pagabile appena 30 milioni e così i sostenitori del Leicester si stavano già rassegnando ad un’estate di sofferenze e tradimenti ma improvvisamente qualcosa è cambiato. Vardy infatti ha deciso di prendere tempo prima di scegliere il proprio futuro, intanto si concentrerà sull’avventura con l’Inghilterra in attesa probabilmente della controproposta in arrivo da parte proprio del Leicester. A convincere l’attaccante non sarebbero state infatto le belle parole del compagno Andy King (“Stiamo facendo di tutto per convincerlo a rimanere. Noi vogliamo che i nostri migliori giocatori restino per costruire un futuro qui a Leicester, poi se decideranno di partire gli augureremo il meglio e rimarremo amici come prima“) ma l’offerta del presidente Srivaddhanaprabha pronto a pagare 100mila sterline a settimana per continuare a vederlo vestire la maglia delle Foxes. Compresa la difficoltà di reperire sul mercato sostituti adeguati alle sue stelle ed il danno anche d’immagine derivante da uno smantellamento, il patron thailandese si sarebbe convinto ad allentare nuovamente i cordoni della borsa per rimpinguare le proposte di rinnovo e adeguamento contrattuale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *