Verdi e Destro all’attacco del proprio passato. Donadoni per il riscatto


Ex fondamentali nei sogni di gloria del Bologna a San Siro: Destro e Verdi in campo ma anche Donadoni in panchina

– di Marco Vigarani –

Giaccherini in gol nell’ultimo Milan-Bologna finito 1-0 (ph. emiliaromagnanews24)

Sbancare il campo di San Siro per il Bologna risulta un evento sicuramente più unico che raro quando l’avversario veste di rossonero. Sono infatti appena 13 i successi rossoblù in trasferta contro un Milan che invece ha vinto 38 volte a fronte di 17 pareggi e più che doppiato gli emiliani nel conto dei gol (121 reti realizzate dai lombardi contro 58 dai felsinei). A dire il vero però in tempi recenti la vittoria ha sorriso agli ospiti per ben tre volte su otto occasioni ma per rintracciare il quartultimo colpo esterno al Meazza bisogna poi risalire all’anno dell’ultimo Scudetto rossoblù ed ovviamente questo può bastare a comprendere la difficoltà dell’impresa. Da sottolineare anche come questa sfida si sia spesso risolta con il minimo scarto visto che per trovare un risultato appena più ampio bisogna risalire almeno fino al 2003. Ecco i tabellini degli ultimi sei Bologna-Milan:

2015/16 – 6 gennaio 2016, 0-1 (Giaccherini)
2013/14 – 14 febbraio 2014, 1-0 (Balotelli)
2012/13 – 20 gennaio 2011, 2-1 (Pazzini, Pazzini, autogol Mexes)
2011/12 – 22 aprile 2012, 1-1 (Ramirez, Ibrahimovic)
2010/11 – 1 maggio 2011, 1-0 (Flamini)
2009/10 – 20 febbraio 2009, 1-0 (Seedorf)

Un giovanissimo Simone Verdi in maglia rossonera (ph. AC Milan)

Come immaginabile, gli unici due ex vestono la maglia del Bologna ma oggi avranno la possibilità di far piangere il Milan. Dopo quanto mostrato quest’anno in Emilia, il più rimpianto è sicuramente Simone Verdi che è passato l’estate scorsa proprio da un club all’altro dopo otto anni di giovanili in rossonero ed appena 2 presenze da professionista nel 2009/10. Diversa ma comunque poco produttiva l’esperienze meneghina di Mattia Destro che nei primi sei mesi del 2005 ha collezionato appena 15 gare e 3 gol al Milan. L’ex più importante però siede ovviamente sulla panchina rossoblù dopo 12 stagioni, 390 gare e 23 gol in rossonero: si tratta ovviamente di Roberto Donadoni. Il mister ha precedenti decisamente sfavorevoli con il Milan (4 vittorie, 2 pareggi e 9 sconfitte) ma anche leggermente negativi con il collega Vincenzo Montella (2 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte) il quale invece non ha mai pareggiato contro il Bologna (5 vittorie e 4 sconfitte).

La direzione di gara infine è affidata al 39enne Piero Giacomelli di Trieste che in carriera ha già arbitrato 84 partite di Serie A collezionando precedenti sicuramente più favorevoli al Milan (4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte) piuttosto che al Bologna (1 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte).

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *