Verona vincente nelle ultime due gite al Dall’Ara. Cerci-Palacio bestie nere


Bologna stai attento al Verona che ha vinto le ultime due in A al Dall’Ara. Consueto eterno elenco di ex ma la storia indica Palacio e Cerci come i veri pericoli

– di Marco Vigarani –

La gioia di Samir, in gol all’esordio in serie A al Dall’Ara nel 2016 (ph. Schicchi)

STORIA – Per un Bologna poco avvezzo a regalare sorrisi ai propri tifosi nelle gare casalinghe, arriva oggi un’occasione importante. La storia delle sfide contro il Verona infatti parla chiaramente rossoblù con 14 successi felsinei su 27 precedenti con 9 pareggi ed appena 4 sconfitte. Anche il conto delle reti sorride ai padroni di casa che ne hanno realizzate 37 subendone 19. Meno positivo il conto recente che ha visto i veneti sbancare il Dall’Ara due volte addiritura siglando un’umiliante goleada nel 2013 dopo ben 35 di astinenza da vittorie in terra emiliana.

STATISTICHE – Passando ai numeri del presente, Bologna-Verona oggi appare purtroppo come una sfida tra poveri visto che da una parte i rossoblù non vincono da cinque gare mentre invece i gialloblu arrivano da quattro sconfitte esterne di fila senza segnare nessun gol. Ad alimentare le scarse aspettative di spettacolo contribuisce poi la statistica che vede Verona e Bologna come le due squadre che hanno tentato meno tiri in questa Serie A. Passando ai singoli segnaliamo che Rodrigo Palacio ha preso parte ad almeno un gol in tutti i sei confronti vissuti in A contro il Verona (3 gol e 5 assist) mentre invece Alessio Cerci ha realizzato 4 gol in carriera in A contro il Bologna, che risulta la sua vittima preferita nella insieme al Cagliari.

Ecco i tabellini degli ultimi sei scontri:
2016/17, 1 dicembre 2016, Coppa Italia, 4-0 (Di Francesco, Mounier, Mounier, Krafth)
2015/16, 4 aprile 2016, Serie A, 0-1 (Samir)
2013/14, 6 ottobre 2013, Serie A, 1-4 (Cacciatore, Iturbe, Diamanti, Toni, Jorginho)
2006/07, 21 aprile 2006, Serie B, 2-0 (Fantini, Meghni)
2005/06, 17 gennaio 2006, Serie B, 2-1 (Bellucci, Iunco, Bellucci)
2001/02, 24 febbraio 2002, Serie A, 2-1 (Gilardino, Fresi,Cruz)

Alex Ferrari è in prestito al Verona con obbligo di riscatto in caso di salvezza dei gialloblu (ph. Zimbio)

EX – Ormai da anni sull’asse Bologna-Verona si è sviluppato un florido mercato che ha portato ad avere un lungo elenco di ex da entrambe le parti. Oggi in rossoblù ci saranno Filip Helander (26 gare nel 2015/16) e Godfred Donsah (un anno di Primavera con esordio nel 2014) mentre invece in gialloblu troveremo Fernando Coppola (tre anni da vice dal 2000 al 2003), Alex Ferrari (37 gare ed ancora di proprietà felsinea), Deian Boldor (di proprietà rossoblù ma mai in campo), Marcel Buchel (30 gare nel 2014/15), Franco Zuculini (29 gare tra 2014 e 2015) e Bruno Petkovic (21 gare nel 2017 ed in prestito dal Bologna). Da aggiungere poi Riccardo Bigon da una parte (ds a Verona nel 2015/16) e Fabio Pecchia dall’altra (tre stagioni, 82 presenze e 12 gol a Bologna) oltre al presidente veronese Maurizio Setti, già vice di Guaraldi sotto le Due Torri.

ALLENATORI – Guardando la sfida dal punto di vista degli allenatori non sembrerebbe esserci nemmeno storia visto che nella sua scarsa esperienza Fabio Pecchia ha perso entrambe le volte contro il Bologna di Roberto Donadoni che invece ha precedenti più variegati nei match disputati contro il Verona: 5 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

ARBITRO – Oggi il fischietto sarà in mano al 32enne palermitano Rosario Abisso, autore di 21 gare in Serie A. Per lui precedenti equilbrati con il Bologna (2 vittorìe, 1 pareggio e 2 sconfitte) e negativi per il Verona (1 pareggio e 2 sconfitte).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *