Verso #BFCRoma: il rendimento dei giallorossi in nazionale


Dzeko decisivo con la sua Bosnia, mentre Pjanic non si accende. I giallorossi Rudiger e Digne vivono la notte di paura allo Stade de France, mentre Nainggolan e Florenzi si affrontano in Belgio-Italia

– di Luigi Polce –

Il Bologna riprenderà domani i lavori in vista dell’anticipo di sabato prossimo, quando al Dall’Ara arriverà la Roma di Rudi Garcia. Nel frattempo, gli impegni delle nazionali possono aiutare a fornire un quadro dello stato di forma dei giallorossi impegnati in questi giorni in giro per l’Europa, e non solo.

Nainggolan affronta Florenzi durante Belgio-Italia (ph. zimbio)

Nainggolan affronta Florenzi durante Belgio-Italia (ph. zimbio)

Partiamo dalla coppia Dzeko-Pjanic, che con la Bosnia si giocano l’accesso a Euro 2016 nel play-off contro l’Irlanda. Sarebbe la prima volta nella storia, ma non sarà affatto semplice visto che domani sera, a Dublino, si ripartirà dall’1-1 dell’andata. Capitan Dzeko sonnecchia per larghi tratti della partita, salvo poi trovare la zampata del pari a 5′ dalla fine, rispondendo al gol di Brady. Male Pjanic, che non riesce ad illuminare come invece fa spesso in maglia giallorossa. Dalla Bosnia ci spostiamo in Belgio, dove venerdì sera si sono affrontati Nainggolan e Florenzi. Il ‘ninja’ ha confermato di trasformarsi con la maglia della sua nazionale, dove si esprime ai suoi livelli migliori, mentre per Florenzi è stata l’ennesima super prestazione di una stagione sin qui quasi perfetta: largo a destra nel 4-4-2, ha messo più volte in difficoltà la retroguardia belga avviando anche l’azione che ha poi portato al momentaneo vantaggio di Candreva.

Due gol incassati per Szczesny cpntro l'Islanda (ph. vogliadiroma.com)

Due gol incassati per Szczesny contro l’Islanda (ph. vogliadiroma.com)

Confronto diretto anche tra Rudiger e Digne, nella tragica notte di venerdì sera quando Francia-Germania è passata, ovviamente, in secondo piano, con lo Stade de France che per poco non è diventato teatro di uno degli attacchi (uno dei terroristi infatti, in possesso del biglietto, è stato fermato dalla sicurezza fuori dall’impianto, dove poi si è fatto esplodere). Rudiger ha disputato tutti i 90′ nella difesa a 3 della Germania, mentre solo panchina per Digne visto che il posto di terzino sinistro era occupato dallo juventino Evra. Anche Gervinho ha disputato tutta la gara nella vittoria della sua Costa d’Avorio sulla Liberia, così come Szczesny che ha incassato due gol nella vittoria per 4-2 della Polonia sull’Islanda. Sorride anche Gyomber, in campo 74′ nel 3-2 tra Slovacchia e Svizzera, mentre sia Manolas che Torosidis hanno assistito dalla panchina alla clamorosa sconfitta della loro Grecia in Lussemburgo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *