Verso i Mondiali 2018: colpo Svezia, Inghilterra a rischio. Incerti 4 gironi


La sintesi completa della giornata di gare valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2018 e l’aggiornamento di tutte le classifiche

– di Marco Vigarani –

Vittoria all’ultimo respiro per la Svezia sulla Francia (ph. UEFA)

Gruppo A
Svezia, Francia 13; Olanda 10; Bulgaria 9; Bielorussia 5; Lussemburgo 1.
Risultato abbastanza sorprendente con la Svezia che supera 2-1 la Francia e si porta al comando del raggruppamento mentre l’Olanda, dopo aver travolto Lussemburgo, continua a sperare in un passo falso delle prime due della classe. Vittoria che fa morale per la Bielorussia in casa contro la Bulgaria.

Gruppo B
Svizzera 18; Portogallo 15; Ungheria 7; Isole Faroer 5; Andorra 4; Lettonia 3.
Non perde un colpo la Svizzera che continua a mantenere saldamente la guida a punteggio pieno a maggior ragione dopo la trasferta soft alle Isole Faroer. Al Portogallo non resta che vincere 3-0 in Lituania e continuare l’inseguimento mentre invece l’Ungheria, clamorosamente messa ko da Andorra, dice addio ad ogni speranza.

Gruppo C
Germania 18; Nord Irlanda 13; Repubblica Ceca 9; Azerbaigian 7; Norvegia 4; San Marino 0.
Prosegue la marcia trionfale verso i Mondiali della Germania che ovviamente travolge 7-0 San Marino e resta a punteggio pieno con un bel distacco dall’Irlanda del Nord, corsara di misura in Azerbaigian. Infine pareggio senza alcuna speranza di gloria tra Norvegia e Repubblica Ceca.

Serve un gol di Kane all’Inghilterra per evitare la sconfitta (ph. UEFA)

Gruppo D
Serbia, Irlanda 12; Galles, Austria 8; Georgia 3; Moldavia 2.
Turno di pareggi in questo raggruppamento che quindi non modifica in alcun modo i rapporti di forza. La Serbia non va oltre l’1-1 interno con il Galles ma l’Irlanda non ne approfitta e si inchioda sullo stesso punteggio contro l’Austria. In fondo invece fanno 2-2 Moldavia e Georgia.

Gruppo E
Polonia 16; Montenegro, Danimarca 10; Romania, Armenia 6; Kazakistan 2.
Vola indisturbata verso la qualificazione la Polonia che schiaccia per 3-1 anche la Romania e resta a +6 dalla coppia che lotta per il secondo posto: da una parte il Montenegro che liquida facilmente in casa l’Armenia, dall’altra la Danimarca che passeggia in trasferta sul misero Kazakistan.

Diego Costa batte il portiere della Macedonia (ph. New Strait Times)

Gruppo F
Inghilterra 14; Slovacchia 12; Slovenia 11; Scozia 8; Lituania 5; Malta 0.
L’aria del derby fa male all’Inghilterra che non riesce a superare la Scozia e finisce per pareggiare 2-2 vedendo avvicinarsi così due inseguitrici insidiose. A -2 ora c’è la Slovacchia che ha vinto 2-1 in Lituania mentre a -3 troviamo la Slovenia che ha battuto in casa per 2-0 la malcapitata Malta.

Gruppo G
Spagna, Italia 16; Albania, Israele 9; Macedonia 3; Liechtenstein 0.
Duello affascinante tra Spagna e Italia con gli iberici che vincono in Macedonia con un solo gol di scarto e gli Azzurri che travolgono 5-0 il Liechtenstein pur senza guadagnare la vetta della classifica. L’Albania invece sbanca il campo di Israele con un netto 3-0 agganciando proprio i rivali al terzo ed inutile posto.

Gruppo H
Belgio 16; Grecia 12; Bosnia 11; Cipro 7; Estonia 4; Gibilterra 0.
Non sembrano esserci davvero ostacoli sulla strada del Belgio che, vincendo in Estonia, incrementa il proprio vantaggio sulla Grecia che invece non va oltre il pareggio senza reti in Bosnia. Si accontenta di un sorriso effimero Cipro dopo la vittoria per 2-1 sul campo di Gibilterra.

Gruppo I
Croazia, Islanda 13; Turchia, Ucraina 11; Finlandia, Kosovo 1.
Nel “girone delle coppie”, vittoria importante dell’Islanda che supera di misura la Croazia ed agguanta il primo posto in coabitazione mantenendo anche due punti di vantaggio sulla Turchia che ha dilagato per 4-1 in Kosovo e sull’Ucraina che ha sbancato il campo della Finlandia.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *