Vince solo il Perù, subito flop per il Brasile


Pari e noia tra Costa Rica e Paraguay, il Perù supera di misura una generosa Haiti ed il Brasile non sblocca la gara contro l’Ecuador

– di Marco Vigarani –

27esimo gol per Guerrero con la maglia del Perù che batte Haiti (ph. Zimbio)

27esimo gol per Guerrero con la maglia del Perù che batte Haiti (ph. Zimbio)

È andata in archivio stanotte anche la seconda notte di Copa America con tre gare che hanno completato il quadro della prima giornata sia per il Gruppo A che per il B. Dopo la netta vittoria della Colombia sugli Stati Uniti nella gara inaugurale, Costa Rica e Paraguay non si sono fatte male mantenendo apertissima la corta al secondo posto utile per la qualificazione ma lanciando anche la volata ai Cafeteros in chiave primato. Il vero vincitore nella seconda partita della manifestazione è stato sicuramente la noia che ha prevalso in pratica dal primo minuto nel confronto tra due squadre troppo preoccupate di difendere per pensare seriamente ad attaccare. Ai punti forse avrebbe meritato qualcosa in più il Paraguay per aver almeno cercato di entrare in area con una certa pericolosità a differenza di un Costa Rica che ha scoccato il primo tiro a metà della ripresa trovando però nel portiere Pemberton un grande protagonista in grado di sventare i pericoli portati dagli avversari. Nel caldo umido di Orlando, sono stati gli interventi scomposti a prendere il posto dei gol con la prima ammonizione arrivata dopo pochi istanti ed un’espulsione a chiudere degnamente uno spettacolo indecente.

Classifica Gruppo A: Colombia 3; Costa Rica, Paraguay 1; Stati Uniti 0.

Il Gruppo B si è aperto invece con la sfida tra Perù e Haiti con gli isolani esordienti assoluti nella competizione e determinati nel fare bella figura per regalare una soddisfazione alla propria gente. Nonostante i primi assalti dei peruviani che evidentemente pensavano di poter indirizzare da subito la gara su binari favorevoli, la fortezza haitiana ha retto pur non riuscendo quasi mai a proporre trame di gioco interessanti a causa di un livello tattico decisamente basso. Partita sostanzialmente equilibrata con tanto agonismo e ritmi decisamente più alti rispetto alla soporifera Costa Rica-Paraguay. Un paio di occasioni per Haiti, un palo colpito dal Perù nel finale di primo tempo ed anche nella ripresa la gara si è mantenuta piacevole e combattutta almeno fino al gol di Guerrero: al 60′ il potente centravanti ha infilato in porta un bel colpo di testa che lo ha portato a diventare il miglior marcatore della storia della Nazionale peruviana con 27 centri. A quel punto Haiti ha accusato il colpo, si è ripiegata troppo ma negli istanti finali ha avuto una clamorosa occasione per agguantare il pareggio con Belfort che non ha individuato la porta di testa su sviluppo di un calcio di punizione dal limite dell’area.

Il portiere Alisson ha rischiato di costare il pareggio al Brasile (ph. Zimbio)

Il portiere Alisson ha rischiato di costare il pareggio al Brasile (ph. Zimbio)

Nella gara più attesa invece il Brasile non ha fugato i dubbi sulla sua consistenza pareggiando a reti bianche contro l’Ecuador e soprattutto rendendosi protagonista di un possesso palla sterile ed improduttivo. La terza partita della giornata infatti è tornata sui binari della noia iniziale sia per merito degli ecuadoregni ben disposti in campo per evitare eccessivi rischi sia soprattutto per demerito dei verdeoro di Dunga che, privi della loro stella Neymar e di tanti altri campioni, hanno tenuto spesso il pallino del gioco non riuscendo mai a concretizzare un’azione. In assoluto meglio il primo tempo del secondo che ha invece vissuto lunghe pause e dato il via ad un nervosismo piuttosto acceso tra i giocatori in campo con l’arbitro costretto ad ammonire tre atleti per squadra. Il vero protagonista però è stato il guardalinee che incredibilmente ha annullato un gol all’Ecuador vedendo il pallone uscire prima che il portiere Alisson, neo acquisto della Roma, lo infilasse clamorosamente nella propria porta. Pericolo scampato e regalo gradito per il Brasile che mantiene la propria imbattibilità nella storia di questa sfida.

Classifica Gruppo B: Perù 3; Brasile, Ecuador 1; Haiti 0.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *