Viviano chiude a chiave la porta e ipnotizza Florenzi: Roma fischiata all’Olimpico


Top e Flop della 22^ giornata di Serie A 2017-18

– di Francesco Ferrari –

TOP

Viviano con le sue parate ha fermato la Roma all’Olimpico

Viviano (Sampdoria): è l’eroe dell’Olimpico. Chiude a chiave la porta della Samp con almeno due interventi miracolosi oltre al rigore parato a Florenzi. Fortunato sul tiro ravvicinato di Under che gli sbatte sul volto, mostra i migliori riflessi ancora sul turco e su Pellegrini.  Solo grazie alle sue parate i blucerchiati si mantengono sullo 0-0 per poi andare a colpire i giallorossi con Zapata nel finale;

Calabria (Milan): prestazione monstre per il terzino, rilanciato titolare da Gattuso. Suo l’assist decisivo per la testa di Bonaventura ma soprattutto una gara di sacrificio e corsa sulla fascia, senza nessuna sbavatura in fase difensiva. Speriamo sappia mantenersi su questi livelli anche in futuro;

Vukovic (Verona): debutto in Serie A con gol per il difensore ex Olympiakos. Con un bellissimo stacco di testa apre la strada all’impresa del Verona al Franchi contro una Fiorentina irriconoscibile. Si dimostra anche attento in fase di copertura gestendo con autorità la fascia destra.

FLOP

L’errore dal dischetto pesa come un macigno per la Roma di Florenzi (ph. Zimbio)

Florenzi (Roma): promosso a capitano vista l’assenza di De Rossi, si incarica di calciare il rigore del possibile vantaggio facendosi ipnotizzare da Viviano, fallendo così l’ennesima chance per portare in vantaggio i suoi. La Roma esce sconfitta davanti al proprio pubblico che non perdona e sommerge la squadra di fischi;

Mbaye (Bologna): i rossoblu passano in vantaggio dopo appena 34” di gioco ma una manciata di minuti dopo, direttamente da calcio d’angolo, la sfera arriva sulla linea di porta e il giovane senegalese nel tentativo di spazzare lontano la palla la colpisce con il ginocchio causando un goffo autogol. Errore davvero troppo grossolano per un difensore ;

Belec (Benevento): viene espulso per fallo di reazione su Niang, dopo avergli rifilato un calcione. Gesto davvero senza senso che rovina la partita del Benevento, in svantaggio solo per 1-0 e pienamente in partita, in inferiorità numerica subirà altri 2 gol;

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *