Williams ko complica il mercato, Valli oggi rischia


Williams starà fuori almeno due mesi e fa saltare alcune ipotesi di mercato ma stasera la Virtus potrebbe comunque esonerare Valli

– di Marco Vigarani –

Williams in azione contro Capo d'Orlando (ph. Virtus)

Pendarvis Williams starà fuori almeno due mesi: ora è impossibile cederlo (ph. Virtus)

Pendarvis Williams doveva essere la sorpresa della stagione della Virtus, la scommessa da vincere per provare a replicare se non addirittura a migliorare il risultato ottenuto pochi mesi fa con l’accesso ai playoff. Il campo però ha dimostrato che purtroppo tale scelta è stata errata e che le buone cifre mostrate ad Agrigento non erano sufficienti nella massima divisione, categoria in cui Penny ha finora collezionato la miseria di 7,5 punti e 3,1 rimbalzi di media in 23,5 minuti di impiego su 11 gare. Ormai da un paio di mesi era chiaro che la scommessa sarebbe stata persa e le voci sul suo possibile taglio si sono fatte sempre più insistenti fino ad arrivare all’ingaggio di Courtney Fells che avrebbe dovuto prendere proprio il posto di Williams nelle rotazioni bianconere. La Virtus però nel frattempo ha perso il capitano Ray e quindi cercato di recuperare proprio l’ala di Philadelphia per dare più profondità ad una panchina nata corta. Pochi match però hanno rimesso Williams sul mercato e nelle ultime settimane sono arrivate alcune proposte: Torino era pronta a scambiarlo con Ian Miller, ma soprattutto si era mossa dalla A2 Ferentino. Tale mossa avrebbe permesso alla Virtus di risparmiare qualcosa dello stipendio per tornare sul mercato a caccia di un comunitario o di uno statunitense già vistato ed in particolare si stava seguendo la pista Roko Ukic, uscito dal contratto con Varese ma ambito anche da Milano. Poi però dopo l’allenamento di venerdì è arrivata la ferale notizia: lesione inserzionale del tendine rotuleo per Williams, almeno due mesi di stop e addio ad ogni prospettiva di cessione. Nel frattempo resta in bilico la posizione di Valli che, nonostante le ampie attenuanti dovute ad un roster attualmente ridotto all’osso, oggi rischia la panchina nella difficile gara interna contro Pistoia. Una sconfitta, a prescindere dalle proporzioni, potrebbe portare all’immediato allontanamento del tecnico modenese mentre invece un insperato successo potrebbe allungare la fiducia fino alla partita prenatalizia contro Cantù. Resta evidente che la situazione in casa Virtus è oltremodo complessa e che Crovetti dovrà davvero sfoderare tutta la propria abilità gestionale per venire a capo di una stagione ora più che mai in salita.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *