Youth League, la Champions dei giovani va al Chelsea


La Youth League, la baby Champions a cui partecipano le squadre Under 19 dei club europei, è stata vinta dal Chelsea che ha battuto in finale lo Shakhtar dopo aver dominato il torneo

– di Massimo Righi –

I giovani del Chelsea, sollevano il trofeo della Youth League (ph skysports.com)

I giovani del Chelsea, sollevano il trofeo della Youth League (ph skysports.com)

La seconda edizione della Youth League, il torneo calcistico giovanile per squadre di club europei Under 19 che assegna il titolo di Campione d’Europa, è stato vinto dal Chelsea. I giovani Blues hanno battuto in finale a Nyon in Francia, i pari età della Shakhtar Donetsk per 3-2 grazie alla doppietta di Brown ed al gol di Solanke. Il Chelsea ha terminato il campionato con il miglior grazie alle 36 reti segnate 12 delle quali segnate da Solanke, classe ‘97, laureatosi capocannoniere del torneo. Complessivamente il giovane Chelsea ha dimostrato di essere la squadra migliore del torneo per come ha dominato la rassegna, eliminando peraltro la Roma in semifinale per 4-0.

Il Chelsea è partito con decisione, pervenendo al gol dopo appena 7’ quando Musonda con una pregevole suolata ha evitato un avversario per poi serve Solanke, il quale dalla sinistra ha messo in mezzo un cross capitalizzato da Brown che ha castigato la difesa ucraina. Lo Shakhtar però non si è perso d’animo e ha contenuto la furia dei giovani prospetti inglesi cercando di sfruttare gli errori dei Blues. Poco prima dell’intervallo infatti, Christensnen ha messo nella propria porta un cross di Aranderuk, dopo un disimpegno errato della difesa inglese, che ha permesso allo Shakhtar di chiudere in parità la prima frazione. Nella ripresa il Chelsea ha ricominciato con grande intensità e dopo solo 2’ Boga ha innescato Solanke in piena area, con il bomber bravo a insaccare di testa il 2-1. Nemmeno il tempo di rifiatare che Brown, già autore del primo gol, è bravo a siglare il 3-1 dopo una bella azione solitaria con conclusione sul palo lontano. A giochi ormai fatti, lo Shakhtar è riuscito solo ad accorciare con Kovalenko, che in pieno recupero ha trovato il gol del 3-2. L’erede del Barcellona, vincitore della scorsa edizione della Champions dei giovani è il Chelsea.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *