Zuniga: “A Bologna per continuare a divertirmi”


Si è presentato oggi ai media Juan Camilo Zuniga, esterno colombiano che ha mostrato tutto il suo entusiasmo per la nuova avventura al Bologna 

– di Marco Vigarani – 

Marco Di Vaio presenta Juan Camilo Zuniga

Marco Di Vaio presenta Juan Camilo Zuniga

Seconda presentazione in una settimana per il Bologna che continua a lavorare alacremente sul mercato per accontentare in tempi brevi il suo tecnico Roberto Donadoni. Oggi è stato il turno di Juan Camilo Zuniga, il primo colombiano della storia rossoblù arrivato in prestito dal Napoli ereditando la maglia numero 11 che fu di Mancosu. Il trentenne laterale destro è stato presentato dal club manager Marco Di Vaio che ha detto: “Siamo contenti che Camilo abbia accettato la nostra proposta, è un giocatore di caratura internazionale con caratteristiche importanti che ci mancavano sia in fase offensiva che difensiva. Arriva qui consapevole del fatto che ci sarà da lavorare e voglioso di tornare a giocare con continuità“. Spazio poi ad un sorridente Zuniga che ha confermato: “Sono veramente molto felice della fiducia riposta in me dal mister e da questa società, sono qui per mettermi a disposizione e dare una mano a raggiungere gli obiettivi della squadra per questa stagione. Ho giocato anche esterno alto nel 4-3-3 ma ora non importa il ruolo e potrei andare anche in porta per giocare! Al futuro non ci penso perché sono sempre concentrato solo sul presente e consapevole che fare bene per il Bologna porta anche ad ulteriori conseguenze positive“.

Zuniga si è presentato sorridente e solare al suo nuovo pubblico

Zuniga si è presentato sorridente e solare al suo nuovo pubblico

Il colombiano ha poi proseguito parlando dell’ultimo anno: “Non è stato facile stare fuori ma nella vita c’è sempre qualcosa da imparare. È normale avere dubbi su di me visto che ho giocaro poco ma mi alleno duramente e sono a disposizione. Ho davvero voglia di giocare e continuare a divertirmi qui a Bologna perchè sono una persona semplice e solare e per me il calcio è ancora un divertimento. Quando non sarà più così capirò che sarà il momento di smettere“. Zuniga ha quindi raccontato la trattativa con i rossoblù: “Il primo contatto è stato con Donadoni visto che ci conosciamo bene e lui sa cosa posso dargli ovunque deciderà di impiegarmi. Lui mi volle a Napoli ed ora ha pensato di nuovo a me: gli devo tanto. Poi ho parlato con ex compagni ed amici che amano questa città ed ora voglio prendere casa in centro con la famiglia per iniziare a vivere Bologna“. Una battuta sul numero 11: “Il 18 era occupato e poi questo è un numero da bomber!“. Infine un pensiero per la sua terra e per il calcio sudamericano: “Nell’ultimo anno per me è stato fondamentale continuare a sentirela fiducia del ct della Colombia, un Paese che ama profondamente il calcio e di cui sono molto orgoglioso. Là il calcio è molto difficile perché anche le piccole squadre non ti concedono nulla ma devo dire che anche l’Europa mi ha fatto crescere tanto“.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *