Zuniga e Floccari quasi rossoblù, intrigo Calleri


Bologna attivissimo con Pulzetti allo Spezia e Mancosu al Carpi. Si insiste per Zuniga e Floccari, si attendono sviluppi sul caso Calleri, mentre Borriello potrebbe finire a Montreal

– di Marco Vigarani –

Mancosu finalmente in gol contro la Lazio (ph. Bologna)

Mancosu oggi diventerà un nuovo giocatore del Carpi (ph. Bologna)

La prima settimana di calciomercato invernale ha visto il Bologna particolarmente attivo nell’opera di sfoltimento della rosa visto che sono già tre i calciatori che hanno trovato una nuova destinazione. Il primo è stato Marco Crimi passato in prestito con diritto di riscatto al Carpi al quale ieri si è aggiunto Nico Pulzetti che ha concluso dopo quattro anni e mezzo la sua sfortunata parentesi felsinea: sono state appena 35 le presenze complessive per il centrocampista romagnolo che è stato anche prestato a Siena e Cesena. La sua nuova destinazione è lo Spezia che lo ha rilevato a titolo definitivo per fargli firmare un contratto fino al 2017. Oggi sarà invece ufficializzato il prestito gratuito di Matteo Mancosu al Carpi con obbligo di riscatto fissato a 500mila euro in caso di improbabile salvezza dei biancorossi. A questi tre si aggiunge poi lo spagnolo Ruben Palomeque, rientrato dal prestito alla Paganese e subito girato alla Lucchese sempre in Lega Pro. Da segnalare come queste operazioni non portino alcun introito alle casse del Bologna che ha puntato prevalentemente a liberare spazio in rosa per agevolare il lavoro quotidiano di mister Donadoni.

Negli ultimi due giorni il Bologna ha accelerato per Camilo Zuniga (ph. Zimbio)

Negli ultimi due giorni il Bologna ha accelerato per Camilo Zuniga (ph. Zimbio)

Chiaramente però i desideri dei tifosi sono riposti prevalentemente nel mercato in entrata ed in tal senso si segnalano le fitte trattative sull’asse Bologna-Napoli con i partenopei che sarebbero pronti a partecipare al pagamento dell’ingaggio restante di Juan Camilo Zuniga per mandarlo in prestito in Emilia. In pratica De Laurentiis pagherebbe 1 milione per i prossimi sei mesi e Saputo i restanti 500mila euro inserendo però nel contratto un diritto di riscatto fissato per giugno rimandando alla prossima estate i ragionamenti su un possibile acquisto dell’intero e costoso cartellino ma accontentando la volontà di Donadoni che ottenne l’approdo del colombiano proprio a Napoli nel 2009. Tramonta quindi la pista che porta a Davide Santon? Non proprio, perchè il nerazzurro è considerato un investimento anche per il futuro ed il prestito sarebbe finalizzato ad un acquisto a titolo definitivo in estate mentre anche sul campo il suo profilo non pesterebbe necessariamente i piedi a Zuniga il quale può essere impiegato anche dal centrocampo in avanti soprattutto sulla fascia destra. Santon quindi resta una pista più che valida sicuramente più di quella ormai tramontata per Ranocchia che ha dimostrato di non stimare abbastanza la proposta rossoblù.

Floccari escluso dai convocati del Sassuolo: è ad un passo dal Bologna (ph. Corriere dello Sport)

Bologna e Sassuolo vanno verso l’accordo per liberare Sergio Floccari (ph. Corriere dello Sport)

In attacco ora il Bologna stringe i tempi per arrivare a Sergio Floccari, anche nelle ultime ore i dirigenti rossoblù hanno parlato con gli omologhi neroverdi per trovare una quadratura del cerchio sempre più necessaria visto che l’uscita di Mancosu libera un posto nella rosa nel ruolo di vice Destro. Il 34enne calabrese è la prima scelta, vuole vestire il rossoblù e per questo motivo è arrivato allo scontro con il Sassuolo uscendo dall’elenco dei convocati ma serve che il buonsenso prevalga nei dialoghi tra le due società. Tenere Floccari fuori rosa fino alla scadenza del contratto costerebbe 700mila euro al club modenese che non può realisticamente pretendere una cifra analoga dal Bologna per liberare il ragazzo: a meno di metà si potrebbe trovare l’accordo e far arrivare in tempi brevissimi la punta a Casteldebole. Marco Borriello invece, fuori dal progetto del Carpi a maggior ragione dopo l’arrivo di Mancosu alla corte di Castori potrebbe diventare una prima scelta per i Montreal Impact di Saputo orfani di Drogba a maggior ragione visto che l’ex romanista sta cercando un ingaggio nella Major League statunitense.

Jonathan Calleri è un astro nascente del calcio argentino (ph. MediaGol)

In Argentina sono sicuri: domani Jonathan Calleri al Deportivo Maldonado poi al Bologna (ph. MediaGol)

In Argentina infine danno per fatto l’accordo tra Boca Juniors e Deportivo Maldonado per Jonathan Calleri che oggi dovrebbe svolgere le visite mediche per il club di seconda divisione uruguaiana che svolgerebbe il delicato ruolo di intermediario tra il Sudamerica e l’Europa. Secondo quanto riportato da fonti locali, il Bologna interverrebbe in prima persona per rilevare in prestito il ragazzo evitando all’Inter problemi di tesseramento e con i controlli FIFA oltre ad inserire magari un diritto di riscatto utile poi a far restare Calleri in Italia e metterlo a disposizione dei nerazzurri in futuro. Detto che questo giro sembra troppo complesso e poco vantaggioso per il Bologna che si attirerebbe controlli sgradevoli per fare un favore all’Inter, ieri sera il padre dell’attaccante ha spiegato ulteriormente la vicenda: “Il termine ultimo è domenica, giorno oltre il quale egli resterà al Boca. Lui vorrebbe restare ma se si raggiungesse un accordo per il trasferimento è chiaro che lo accetterebbe. Anche la decisione di andare in Italia andrebbe presa entro domenica ed il club per i primi sei mesi sarebbe il Bologna“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *