Serie A

Sassuolo, De Zerbi: "Per lo scudetto ci sono squadre più attrezzate, ma non vogliamo fermarci"

Il tecnico del Sassuolo commenta il primato in classifica

Vincenzo Pennisi
22.11.2020 17:36

Roberto De Zerbi tecnico del Sassuolo (ph. social)

De Zerbi parla a Sky dopo la vittoria che proietta il suo Sassuolo in vetta alla classifica di Serie A, ma minimizza sulle possibilità di trionfo: “Le nostre ambizioni? Dobbiamo fare valutazioni serie, ci sono delle realtà e dei livelli che non abbiamo ancora raggiunto, non vogliamo fermarci ma altre squadre sono molto più attrezzate di noi – spiega il mister del Sassuolo – . Affrontare il Verona così come l’Atalanta vuol dire dover preparare la partita in modo diverso, loro hanno avuto delle occasioni ma noi non abbiamo rubato niente. In questo tipo di partita bisogna essere più verticali, sfruttare bene gli spazi che si hanno a disposizione, in qualche modo bisogna adeguarsi, cosa che noi sappiamo fare. Oggi sicuramente non è stata la nostra miglior partita, ma anche l’anno scorso abbiamo sofferto con loro, certe partite vanno affrontate in modo differente, l’importante è avere la voglia di vincere sempre, abbiamo fatto quello che richiedeva la gara”. Poi il tecnico commenta il contratto che lo lega al Sassuolo: “C’è una clausola per l’Europa, a me piace lavorare con il contratto di un anno, voglio essere libero e ho fatto la scelta che mi sentivo di fare”. Non manca un giudizio su Locatelli: “In alcune partite può provare a calciare di più in porta, è un centrocampista completo”. E su Napoli-Milan di questa sera: “Non tifo per nessuno, tifo solo per il Brescia”.

Commenti

Lo scoop di Ranucci (Report): "I veri proprietari del Milan sono due campani. Hanno fatto i soldi con i debiti della sanità"
L'analisi di Sampirisi: Sacchi sufficiente, buona direzione di Maresca | Video