Il Flamengo attacca la CBF per la mancata sospensione dei campionati quando giocano le Nazionali
Calcio

Furia Flamengo, il campionato prosegue anche quando giocano le Nazionali: la rivolta del presidente Landim

Diversi calciatori convocati tra le fila del Flamengo ma il campionato prosegue: l’ira della dirigenza del club brasiliano

Emmanuele Sorrentino
04.10.2021 18:17

Il campionato prosegue anche quando giocano le Nazionali: sembra una notizia assurda eppure succede questo in Brasile. Il Flamengo non ci sta e ha protestato contro la federazione locale (CBF) in merito all’assurda decisione di non fermarsi. Il club brasiliano presta alla Seleção un numero importante di calciatori rispetto agli altri club. Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella giornata di ieri, a margine della sfida di campionato Brasilerao vinta tra le mura amiche contro l’Athletico Paranaense, il presidente Rodolfo Landim ha attaccato senza mezze misure la federazione.

Affiancato dal vice presidente Marcos Braz e dal direttore esecutivo Bruno Spindel, Landim ha accusato i vertici del calcio brasiliano di non fare gli interessi dei club e in particolare penalizzando il Flamengo che, come detto, presta un numero importante di calciatori alla Nazionale sudamericana. La federazione, a suo dire, avrebbe prima preso un impegno sul tema ma poi ha deciso di andare controcorrente colpendo il sodalizio del presidente Landim, il quale, tuttavia, ritiene che non sia stata la stessa CBF ad aver assunto una simile decisione, ma qualcuno al suo interno che avrebbe il preciso scopo di colpire il club di Rio.

LEGGI ANCHE: Vidal, parole d'addio: "Sogno di giocare nel Flamengo. Magari l'anno prossimo..."

La Scuola Cattolica, streaming gratis? Dove vedere film
Bologna, si ferma Arnautovic per infortunio: l'attaccante non andrà in nazionale