Serie A

Pedullà difende Immobile e attacca Cassano: "Quando giocava ha messo il suo talento sotto gli scarpini. Ora pensa di..."

Il giornalista di Sportitalia critica duramente l'ex attaccante barese per le sue dichiarazioni spesso al di sopra delle righe

Andrea Riva
08.09.2021 12:15

Alfredo Pedullà (fonte: Facebook)

Da quando ha attaccato gli scarpini al chiodo Antonio Cassano fa molto discutere come opinionista per sue dichiarazioni molto forti e spesso sopra le righe, come quelle ad esempio delle ultime settimane su Lukaku e Jorginho.

Ma due giorni fa le sue parole su Immobile ("Non sa giocare a calcio") hanno scatenato una vera bufera social, con l'attaccante biancoceleste grande bomber con la Lazio, ma con più difficoltà a segnare nella Nazionale azzurra. Su questo tema è voluto intervenire il giornalista di Sportitalia ed esperto di calciomercato Alfredo Pedullà che ha sbottato in un suo video contro Cassano senza troppe giri di parole, difendendo invece l'attaccante laziale.

Alfredo Pedullà, le sue parole

"Immobile ha vinto la Scarpa d'Oro, sono numeri e non chiacchiere che potrei raccontare. Tutto questo per andare nei dettagli di un intervento di Cassano, che può dire tutto quello che vuole a patto che non offenda. Mi sembra la repressione della depressione: quando smetti di giocare diventi opinionista, puoi fare quello che ti pare, a patto che tu abbia un minimo di rispetto verso gli altri. Non credo sia giusto snocciolare i numeri di Immobile, perché i numeri sono sentenze, valgono più delle parole e le schiacciano in un modo pesante senza dover andare oltre. Forse sarebbe il caso di ricordare il passato di Cassano, che quando giocava ha messo il suo talento sotto gli scarpini. Tutti gli hanno riconosciuto il talento. Ora pensa di fare gol parlando, cosa che non faceva giocando. Ma non è che questa repressione della depressione porterà Cassano ad avere un delirio di onnipotenza? Lui non ha bisogno di consigli. Nel suo delirio pensi a una cosa: i giudizi li può dare lucidi e possibilmente non prevenuti".

LEGGI ANCHECassano punge Ribery: "Salernitana? Meglio smettere con dignità che andare a fare figuracce"