Serie A

Inter, Conte: "Porto il mio credo ovunque vado, ma non tutti sono dalla tua parte. Alcuni preferiscono rimanere nella loro mediocrità perché si sta più tranquilli"

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, è intervenuto in conferenza stampa in vista della sfida di domani con il Crotone

Ludovica Carlucci
30.04.2021 15:05

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, è intervenuto in conferenza stampa in vista della sfida di domani con il Crotone

Tra le varie domande, c'è stata una in particolare spiccata sulle altre: Come l'Inter ha cambiato lei? L'allenatore nerazzurro ha risposto così: "Il mio obiettivo in tutte le squadre in cui vado è portare il mio credo, la mia missione, il mio bagaglio. E' portare un percorso che sicuramente porta a sacrifici, a sudore e fatica... Porta a portare al limite di sé stessi tutti quanti, ma credo questo sia il percorso da seguire per essere vincenti e credibili e se si vuole onorare la storia dell'Inter. In questo percorso non sempre tutti possono essere dalla tua parte perché questo percorso richiede fatica e non tutti l'accettano, alcuni preferiscono rimanere nella loro mediocrità perché si sta più tranquilli, più sereni, non si hanno mal di testa e si dorme meglio, ma tanta gente ha voluto seguire questo percorso. Io ho portato il mio credo, sono due anni importanti in cui l'Inter ha ritrovato credibilità da tutti i punti di vista, nazionale e internazionale. Abbiamo giocato una finale di Europa League e oggi vi rendete conto anche delle difficoltà dell'Europa League, credo quella finale sia stata anche sottovalutata..."

Commenti

Fantacalcio, le ultime dai campi per la 35^ giornata: ok Milinkovic e Chiesa. Ritorna Caputo
Milan, Pioli: "Campionato? Voglio tre cose: qualità di gioco, spirito di gruppo e mettere in campo un grande cuore"