Virtus inarrestabile: in Grecia arriva il settimo sigillo di Coppa

Marco Vigarani
22.11.2018 08:00
In Grecia vince ancora la Virtus che chiude il girone d'andata di Champions League imbattuta. Cinque uomini in doppia cifra nel successo 85-95 Ormai non ci sono più parole adatte ad elogiare il percorso della Virtus in versione europea, capace di vincere tutte le sette partite del girone d'andata e stabilire così un record assoluto nella competizione. Il successo di Patrasso porta con sè non solo una qualificazione ormai assodata ma anche una solidità mentale che fa sorridere coach Sacripanti che ha visto cinque uomini andare in doppia cifra ritrovando definitivamente Aradori.In avvio di gara gli ellenici provano a correre piazzando un primo break e restando avanti fino al 15-17 firmato dalle seconde linee bianconere capaci di chiudere i varchi in difesa e proporre soluzioni sensate all'attacco per poi mettere a segno un parziale di 10-0 negli istanti iniziali del secondo periodo. Non è però ancora il momento di chiuderla e così Patrasso torna a contatto, la Virtus commette qualche errore di troppo ma affidandosi al talento di Aradori e Punter resta comunque avanti fino all'intervallo lungo. Brown e Odum provano subito a rimettere tutto in discussione al rientro sul parquet ma capitan Qvale non si sottrae alla battaglia di una sfida innervosita dal coach locale Giatras che prende due tecnici con conseguente espulsione mentre i suoi uomini vanno nuovamente sotto nel punteggio. L'ultimo quarto però è brutto e nervoso, Saloustros la impatta sul 70-70 e Aradori prova a vincerla da solo ma serve ancora una volta la tripla di Taylor per chiudere davvero la gara con qualche minuto di anticipo. PROMITHEAS PATRASSO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 85-95 (20-27, 39-47; 63-70) PROMITHEAS PATRASSO: Lypovyy 3; Gkikas 14; Tsairelis 21; Geromichalos NE; Sandramanis NE; Saloustros 16; Meier 5; Odum 8; Brown 9; Ellis 4; Parks 0; Mantzoukas NE. All. Giatras VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Punter 13; Pajola 0; Taylor 12; Baldi Rossi 0; Cappelletti 3; Kravic 12; Aradori 23; Berti NE; M’Baye 7; Cournooh 9 ; Qvale 16 . All. Sacripanti

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Juve: contro la Spal potrebbe rivedersi la difesa a 3. Allegri recupera Pjanic