La Virtus Bologna fa 90: superata in scioltezza Pistoia

Francesco Livorti
18.01.2020 22:45
La Virtus Bologna torna al PalaDozza anche in campionato e trionfa senza patemi 90-60 contro l’Oriora Pistoia. Bene tutti i bianconeri, top scorer RicciCon Gamble fuori per turnover, Djordjevic lancia Delia in quintetto. Il coach bianconero opta altresì per Teodosic dall’inizio. Al 6’ il punteggio recita 13-2, con Carrea già a corto di time-out. Nella prima fase, l’unica nota stonata sono i 2 falli di Hunter. Sugli scudi in primis Ricci e Weems che hanno dato il via al divario dagli avversari in avvio. Dopo 10’ la gara si fa quasi proibitiva per i toscani; le limitate incursioni e le poche sinfonie dalla distanza, condite pure dalla lenta e prevedibile circolazione di palla, penalizzano Pistoia. La sostanza non muta, anzi si amplia, nel secondo quarto, dove tutta la ciurma emiliana dimostra il proprio prezioso valore. L’Oriora al 16’ è sotto di 20 lunghezze. Nella serata odierna diverso spazio per Nikolic, che ripaga la fiducia con 5 punti in 5’ di impiego poc'anzi dall'intervallo. Gli ospiti, rientrati dagli spogliatoi, approfittano di un lieve rilassamento delle VuNere e imbeccano un parziale di 11-5 interrotto da una tripla di Ricci. Un Pettaway mai domo non serve per scalfire la compattezza della corazzata locale. Il quarto periodo di gioco si prospetta ostico per Della Rosa e compagni. Reduce da una prestazione anonima in EuroCup, bastano tre fiammate dall’arco per regalare nuovamente il sorriso a Gaines. Nel finale i petroniani dilagano. La Virtus chiude con 30 punti di scarto e 20 assist, di cui 6 di Pajola, a referto.   VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA - ORIORA PISTOIA 90-60 (19-8, 46-28, 62-48)   VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Gaines 9, Pajola 7, Baldi Rossi 14, Markovic, Ricci 22, Delia 4, Cournooh 9, Hunter 5, Weems 4, Nikolic 7, Teodosic 9. All.: Djordjevic. ORIORA PISTOIA: Della Rosa, Petteway 16, D’Ercole, Quarisa N.E., Brandt 11, Salamu 13, Landi 8, Dowdell 6, Johnson 6, Wheatle. All: Carrea.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Torino, ci risiamo: contro il Sassuolo poche idee e gli errori di Mazzarri