Sabatini Saputo addio Bologna
Serie A

Sabatini, addio al Bologna e rottura con Saputo: "Costruita una squadra col c..."

Sabatini ha lasciato il Bologna: ecco la ricostruzione di Repubblica del diverbio tra l'ex dirigente e Saputo

Davide Roberti
27.09.2021 18:24

Walter Sabatini non è più un dirigente del Bologna. Oggi, infatti, è avvenuto in maniera improvvisa il divorzio con la società rossoblu: sono infatti arrivate le dimissioni, niente risoluzione consensuale. Ma come è avvenuto tutto ciò nell'arco di un solo giorno? Repubblica.it ha ricostruito gli eventi di ieri pomeriggio, subito dopo il match perso con l'Empoli al Castellani.

LEGGI ANCHE: Zaniolo, gestacci ai tifosi della Lazio? Anna Falchi lo inchioda con un video

Saputo, presidente del Bologna, ha lasciato la tribuna non appena è terminata la partita, sventolando le mani davanti agli occhi di Sabatini e dicendo: “Non ci siamo!”. Sabatini però è rimasto in tribuna, fermandosi a discutere con alcune persone presenti vicino al posto a lui assegnato. “Chi l'ha costruito ha fatto una squadra del c...Ci sono molti giocatori fuori condizione, ci sono importanti valutazioni da fare, questa non è la squadra immaginavamo”. Parole che hanno evidenziato i malumori dell'ormai ex dirigente felsineo, che oggi ha detto addio.

DAZN, Diletta Leotta la “non giornalista”: ecco il probabile perché non desidera diventarlo e le critiche di Paola Ferrari
Sconcerti bacchetta Allegri: “Fermo da due anni? Anche Spalletti lo era ed è primo”