Calcio

Serie A: i top e i flop della 7^ giornata di campionato

Francesco Perna
07.10.2019 14:26
La Juventus grazie alla vittoria sull'Inter si riprende la vetta della Serie A. Il Milan torna al successo mentre il Napoli pareggia a TorinoTre punti fondamentali per la Spal, che batte per 1-0 il Parma e ottiene la seconda vittoria stagionale. Andrea Petagna ha segnato il primo gol del match nove volte negli ultimi due campionati (dal 2018/19), solo Piatek (14) ha fatto meglio e nell'anno solare 2019 solo Duván Zapata (18 gol) e Fabio Quagliarella (15) hanno segnato più di lui. Entrambi i successi degli estensi in questo campionato sono arrivati in casa e per la prima volta in stagione, la formazione di Semplici ha mantenuto la porta inviolata. Il Verona batte per 2-0 la Sampdoria e mette ulteriormente nei guai i blucerchiati, già ultimi in solitaria nella classifica. Non è tanto la sconfitta del Bentegodi a fare male, quanto l'assenza quasi totale di idee e anima denunciata da una Samp che invece di rilanciarsi conferma a se stessa di essere piena di problemi. I veronesi tornano a vincere un match casalingo in Serie A da aprile 2018, quando superò 1-0 il Cagliari. Marash Kumbulla è il primo difensore nato dopo l'1/1/2000 ad aver trovato il gol in Serie A, ed è il quarto difensore albanese ad aver segnato nel nostro campionato dopo Djimsiti, Ajeti e Cana. I liguri hanno subito almeno un gol nei primi tempi di tutte le quattro gare in trasferta giocate in questo torneo. Croce e delizia. Un modo di dire che calza a pennello sulla partita del Ferraris tra Genoa e Milan. Una sfida strana, infinita e dalle molteplici facce di una stessa medaglia mai nemmeno troppo chiara nel suo viaggio di quasi 100 minuti. Vince il Milan 2-1, lo fa in rimonta e con un lampo di qualche minuto a inizio ripresa; la perde il Genoa, in controllo totale per tutto il primo tempo e autolesionista a inizio ripresa con due ingenuità pagate a caro prezzo. Franck Kessié ha realizzato 9 dei 10 rigori calciati, inclusi tutti gli ultimi quattro. Le due squadre di Genova (Genoa e Samp) non totalizzavano cosí pochi punti complessivi nelle prime sette giornate dal 2013/14 (otto sommati anche in quel caso). La Fiorentina è definitivamente rigenerata e, dopo l'avvio complicatissimo di campionato, ora sembra definitivamente ritrovata nel nome di Chiesa, Ribery, Castrovilli e anche Milenkovic, autore del fondamentale gol che abbatte una coriacea Udinese e ora diffonde in riva all'Arno anche un certo profumo d'Europa. I friulani ha nnosegnato un solo gol nelle ultime cinque partite, dopo cinque gare di fila in cui era andata a segno. I toscani hanno ottenuto tre successi consecutivi in Serie A per la prima volta da aprile 2018.Gol e spettacolo al Dall'Ara tra Bologna e Lazio. In campo sono scese due squadre che hanno giocato a viso aperto dal primo all'ultimo secondo, regalando davvero un bello spettacolo ai (non molti) presenti nel giorno in cui si festeggiavano i 110 anni dalla nascita del club felsineo. Ciro Immobile ha partecipato a nove gol (sette reti, due assist) nelle prime sette partite di questa Serie A: cinque in più rispetto ai primi sette turni della scorsa stagione (quattro marcature). Gli emiliani vanno in gol da 10 partite interne consecutive (24 nel parziale); in cinque delle sei precedenti gare casalinghe di campionato, invece, i rossoblù erano rimasti a secco. Cambia lo stadio, ma non l'Atalanta che di ritorno al Gewiss Stadium di Bergamo con una curva nord tutta nuova, travolge 3-1 il Lecce con le proprie armi: velocità, qualità, gioco e pressing. Con Papu Gomez ispirato e Zapata con Gosens sugli scudi, i nerazzurri confermano il terzo posto in classifica dimenticando in fretta la sconfitta beffarda in Chamoions League. Alejandro Gómez ha segnato tre gol nelle ultime due presenze in campionato: tanti quanti nelle precedenti 29. Un altro pari per la Roma dopo quello di giovedì in Europa. In un Olimpico in festa per il ritorno nella Capitale di Nainggolan, il Cagliari costringe i giallorossi alla frenata casalinga. I capitolini hanno pareggiato tre delle prime sette partite di campionato: i giallorossi non ottenevano così tanti pareggi a questo punto della stagione dal 2004/05. Quattro autogol per Luca Ceppitelli in Serie A: dal 2016/17 nessun giocatore conta più autoreti nel massimo campionato. Dopo lo 0-0 in Champions con il modesto Genk, il Napoli va nuovamente in bianco e torna dall'Olimpico Grande Torino con un punticino misero che non può soddisfare Ancelotti. Le due conpagini hanno pareggiato due match di fila col punteggio di 0-0 per la prima volta dal marzo 1969. I granata sono rimasti a secco di gol in casa per la prima volta nel 2019. Doppio colpo Juve nel Derby d'Italia. A San Siro la squadra di Sarri batte l'Inter 2-1 e vola in vetta (+1), scavalcando i nerazzurri e interrompendo il percorso netto di Conte. L'ultima rete di Dybala risaliva ad aprile contro il Milan, mentre l’ultima in trasferta era arrivata a febbraio contro il Bologna al Renato Dall'Ara. Si tratta inoltre del suo primo gol contro l’Inter nel massimo campionato. La prima sconfitta in Serie A sulla panchina dell’Inter per Antonio Conte è arrivata contro la Juventus, dopo che la prima partita persa sulla panchina bianconera è arrivata contro i nerazzurri.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Rocchi direzione da manuale, a Roma Massa viene “salvato” dal Var