Premier League

Manchester City, shock in Inghilterra: "Morto suicida ex giocatore 18enne"

Jeremy Wisten non aveva mai accettato il mancato rinnovo contrattuale da parte dei Citizens

Francesco Rossi
09.11.2021 17:31

La nuova maglia del Manchester City (Ph. Twitter)

 

Tragedia nel mondo del calcio inglese. Il giovane Jeremy Wisten di soli 18 anni, si è suicidato dopo che era caduto in depressione, molto probabilmente per via del mancato rinnovo contrattuale da parte della squadra in cui ha militato fino al 2018: il Manchester City. Il giovane era riuscito a entrare nelle giovanili dei Citizens all'età di 13 anni, coronando un vero e proprio sogno. Anni più avanti, arrivò per lui un brutto infortunio al legamento del ginocchio, il quale indusse la società a non rinnovargli il contratto da calciatore. Ciò avrebbe provocato nel giovane un forte stato depressivo, inducendolo al suicidio.