Covid-19: I giocatori di Bayern e Partizan si riducono lo stipendio

Salvatore Delle Donne
24.03.2020 16:59
Arrivano le prime iniziative di solidarietà per far fronte all'emergenza Covid-19. I giocatori di Bayern e Partizan hanno detto sì alla riduzione degli stipendi Dopo il Borussia Monenchengladbach, anche Bayern e Partizan, di comune accordo con i calciatori, hanno detto sì alla riduzione degli stipendi per far fronte all'emergenza coronavirus: "I giocatori bavaresi e l'intera dirigenza hanno deciso di tagliarsi lo stipendio del 20% in segno di solidarietà verso tutti gli impiegati del club, in maniera tale che non vengano troppo penalizzati dall'interruzione del campionato." In casa Partizan invece, giocatori e staff doneranno parte dello stipendio di marzo: "Considerata la situazione nel nostro paese causata dalla pandemia del coronavirus, tutti i giocatori della prima squadra, lo staff tecnico e i dirigenti rinunceranno a una parte degli stipendi mensili di marzo, che come club doneremo al Governo della Repubblica di Serbia". Lo ha dichiarato il direttore generale del Partizan Milos Vazura.  

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Tokyo 2020, ct Campagna: "Soddisfatto della celerità della decisione. Ora bisogna..."