Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli commenta il gesto di fair play nel corso di Campobasso-Fidelis Andria
Calcio

Fair play Campobasso-Fidelis Andria, Ghirelli entusiasta: “In Serie C gesti di eccezionale valore morale”

Il presidente della Lega Pro Ghirelli torna sull’episodio di fair play verificatosi nel corso di Campobasso-Fidelis Andria in Serie C

Emmanuele Sorrentino
27.09.2021 16:58

Episodio davvero singolare verificatosi ieri nel corso di Campobasso-Fidelis Andria: un calciatore della formazione pugliese, Di Noia, rimane a terra e un suo compagno di squadra calcia fuori il pallone. La compagine molisana, alla ripresa del gioco, batte la rimessa e rilancia per restituire il possesso, ma Tenkorang, probabilmente non accortosi della situazione, va in rete realizzando l’1-1 provvisorio, scatenando la rabbia degli avversari. Dopo la rissa sfiorata, per placare gli animi, gli ospiti decidono di lasciar segnare Bubas, permettendo alla Fidelis Andria di passare sull’1-2.

All’indomani del gesto di fair play, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli commenta così: “Un gesto di un valore morale eccezionale quello compiuto dalla squadra del Campobasso. Ha restituito palla ai calciatori dell’Andria e ha consentito di segnare una rete e tutto ciò mentre era sotto di un goal. La Serie C - prosegue Ghirelli - si conferma il cuore del fair play e dei gesti che innovano nel costume della vita sportiva. Sento forte il bisogno di dire grazie ai calciatori, ai tecnici, ai dirigenti, al presidente del Campobasso Mario Gesuè. La Serie C vi ringrazia, non dimenticheremo” conclude il presidente della Lega Pro a margine della sfida Campobasso-Fidelis Andria.

Stipendi ciclisti 2022, la top 20 dei più pagati: Pogacar supera Froome e Sagan, bene due italiani
Bargiggia elogia Osimhen: “La prossima estate varrà quanto Lukaku”. E rivela: “I calciatori senza stipendio da tre mesi”