Milan-Manchester United (ph Social)
Premier League

Gary Neville furioso: "Sono disgustato dal mio Manchester United. Così tradisce i tifosi"

L'ex leggenda del Manchester United si scaglia contro i club che vogliono fare la Superlega

Gabriele Grimaldi
18.04.2021 22:25

Manchester United in Superlega? Nemmeno per sogno.

E' il pensiero di Gary Neville. L'ex leggenda dei Red Devils, a Sky Sports UK, ha fortemente criticato il Manchester United e tutti quei club di Premier League intenzionati a creare la Superlega: "Sono un tifoso del Manchester United da 40 anni ma sono disgustato. E sono disgustato in particolare dal mio Manchester United e dal Liverpool. Voglio dire, il Liverpool è il club del “You’ll Never Walk Alone”, il “Fans Club” o il “The People’s Club”, e poi il Manchester United, creato da gente nata e cresciuta attorno a Old Trafford più di 100 anni fa, e vogliono entrare in un torneo senza competizione, dal quale non puoi essere retrocesso. È una disgrazia. Quello che stiamo vedendo è semplice avarizia, nient’altro. I proprietari dello United, del Liverpool, del City o del Chelsea sono degli impostori, non hanno niente a che vedere con il calcio in Inghilterra. Se il Leicester vince la Premier League, è giusto che vada in Champions. Questo è un esempio, ma è come dovrebbe funzionare, non che squadre come Tottenham, United o Arsenal che in Champions League nemmeno ci sono, possano partecipare a una competizione elitaria. Se annunciano che un pre contratto o un pre accordo è stato firmato, punite quei club. Toglieteli punti, multateli, toglietegli i titoli che hanno vinto. Date la Premier League al Fulham o al Burnley. Oppure salvate il Fulham e fate retrocedere Manchester United, Liverpool e Arsenal che sono le tre squadre più storiche e hanno tradito i loro stessi tifosi. Ne hanno tutti abbastanza, il tempo è finito. Ci vuole una commissione esterna che valuti questi proprietari e riporti ordine".

Commenti

Fantacalcio, le ultime dai campi per la 35^ giornata: ok Milinkovic e Chiesa. Ritorna Caputo
Napoli e Inter non si fanno male: Eriksen pareggia il clamoroso autogol di Handanovic