Groselle (Foto Fortitudo Bologna - Ciamillo)
Director's Cut

La "non" notizia di un "flirt" tra Minucci e la Fortitudo

Alla vigilia del derby il nuovo Director's Cut focalizza l'attenzione sulle voci che ruotano attorno alla Fortitudo

Alberto Bortolotti
18.12.2021 12:55

La passione di famiglia è l'equitazione ma potrebbe anche essere il basket. Dopo l'amazzone Federica, forte di un buon livello raggiunto negli anni '90 nel salto a ostacoli, ora c'è il rampollo Gabriel Zagni Minucci, giovanissimo e già di qualità.

La coppia è bolognese-senese, toscana la mamma, figlia di una figura importante e ingombrante dei canestri di una decina d'anni fa, e bolognese il padre, Pierluigi Zagni, peraltro operativo da sempre in Toscana (ora nel polo, a confermare una certa predilezione della famiglia con ambienti lussuosi, e con un passato, comunque, di vice direttore operativo del Comitato Bologna 2000: il capoluogo felsineo era Città Europea della Cultura). 

Il punto di contatto con il basket è il papà di Federica, Ferdinando, condannato a 4 anni (a seguito di patteggiamento) dopo l'inchiesta Time Out, nella quale la giovane e il consorte sono stati indagati ma poi successivamente assolti. 

L'inchiesta Time Out ha gettato una luce sinistra sulla conduzione della Mens Sana Siena - sponsorizzata, all'epoca dal Monte Paschi di Siena -, protagonista, negli anni di Minucci, di un monopolio assoluto e molto contestato nei cesti tricolori. 

Orbene, è da alcuni giorni che in città circola la voce che Zagni e Minucci jr. stiano entrando nel marketing Fortitudo, ma non solo, e cioé che il club felsineo cerchi, in qualche modo, di "proteggere" la diffusione della notizia.

Se deve uscire, potrebbe essere il ragionamento, che esca dopo il derby.

A Siena ricostruiscono così le genesi della stessa: Minucci tra domenica e lunedì era a Bologna (dove ha recentemente presentato il suo libro), incontra in hotel alcuni protagonisti della sfida con Trieste, sussurra loro che si sta interessando della F (con ogni probabilità, un ballon d'essai). Immediatamente costoro segnalano alla Federazione l'accaduto e la FIP gira la voce al club dell'Aquila. 

Ed è logico che la Fortitudo gestisca la voce con un certo fastidio e minimizzandola. Nella settimana del derby, poi, ci voleva anche il "circolo" di Minucci. Comprensibilissimo di come questo "fastidio", presente su tutti i social, fosse preferibile evitarlo. 

Risulta poi a chi scrive che Zagni, interpellato, abbia confermato un potenziale interessamento personale - per collaborare al marketing biancoblu - ma abbia sancito la totale esclusione dal possibile business di moglie e suocero. 

C'é, infine, un dato interessante. Il presente professionale di Federica, contitolare con il marito della disciolta Best Solutions, la vede entrata negli Esports, di cui è project manager per la società LJQ, sede a Hong Kong. Detto che il calcio si è da tempo dedicato a ciò, nel basket italiano (NBA è già sviluppatissima, nel settore) si tratterebbe quasi di una prima volta. Il CIO ha istituito un osservatorio al quale, nel settembre scorso, ha aderito anche la FIP. Magari Bologna guadagna un segmento di mercato in anticipo rispetto agli altri. O magari finisce tutto in niente. 

Catastrofe VAR e Arbitri: tutti i risultati falsati in Serie A, Serra nuova star nel club degli "orrori arbitrali"
Masterchef, la signora Oriana fulmina Barbieri: “Fate cose che le gente normale non capisce e non mangia”