Mondiali 2022

Italia, De Rossi: "Mondiale? Un ricordo che brucia. Adesso non possiamo sbagliare"

Le dichiarazioni di Daniele De Rossi, ex calciatore della Roma e ora membro dello staff tecnico della Nazionale, ai microfoni di Rai Sport.

Barbara Ribaudo
25.03.2021 21:04

La mancata qualificazione al Mondiale di Russia è una ferita ancora aperta per la Nazionale Italiana, ma soprattutto per Daniele De Rossi. L'ex giocatore della Roma, oggi entrato a far parte dello staff tecnico guidato da Roberto Mancini, è stato intervistato ai microfoni di Rai Sport prima della gara contro l'Irlanda del Nord.

Queste le sue parole: “Ho un brutto ricordo ancora, quello dell'ultimo Mondiale, che abbiamo saltato. E questo deve essere un campanello sempre vivo nella nostra mente, non possiamo sbagliare. Siamo sicuramente la squadra migliore del girone, ma non esistono avversari facili. Il Mondiale del 2018? Non avremmo questo amore per questa maglia se non ci bruciasse così tanto. A livello personale sarebbe stato il mio quarto mondiale, non è una cosa da tutti i giorni. Non è che ci penso sempre, ma quando indosso questi colori, è una ferita che brucia”.

E sul suo ritorno in Nazionale ma, questa volta, in un ruolo diverso, De Rossi ha dichiarato: “Ho imparato tanto. Ho riassaporato l'aria del calcio, anche se avevo lasciato un calcio senza mascherine e l'ho ritrovato con mille problemi. Un plauso al mister e allo staff. Io cercherò di imparare e spero di dare un contributo allo staff che mi ha accolto come fossi stato qui da tanto tempo”.

Commenti

Per quali squadre tifano Sconcerti, Caressa, Bergomi e Pardo? Fede calcistica telecronisti Rai, Sky, Dazn e Mediaset
Serie A, Sky o DAZN? Calendario e programma tv della 27^ giornata di campionato