Napoli, stipendi e rinnovi in stand-by: le mosse di De Laurentiis

Giovanna Ivana Marcellino
22.04.2020 15:23
In casa Napoli, il patron deve far fronte sia alla sospensione degli stipendi che alla questione legata ai rinnovi Un'annata non tra le migliori quella del Napoli di De Laurentiis, praticamente segnata dallo sfortunato autogol di Koulibaly nella seconda giornata di campionato contro la Juventus. Come se non bastasse, l'emergenza Coronavirus non ha di certo giovato alla società partenopea. In questo senso, DeLa vorrebbe affiancare alla riduzione degli stipendi la cristallizzazione dei rinnovi di alcuni calciatori, Mertens e Callejon su tutti. Relativamente agli ingaggi, va sottolineato come quelli dell'ultimo mese non siano stati versati, e che per i dipendenti si sia optato per la cassa integrazione. Con riguardo ai rinnovi, invece, prima della sospensione il presidente partenopeo e Mertens erano arrivati a un accordo sulla parola che, oggi, sembrerebbe vacillare. Incerta anche la permanenza di Callejon, su cui inciderà anche la possibile ripresa del campionato.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Calciomercato, asse Napoli-Juventus per Milik: parla l’agente