Sarà l'ultima apparizione per Massimiliano Allegri da allenatore della Juventus (ph. Zimbio)
Serie A

Allarme dell'antiriciclaggio per le scommesse di Allegri, Ziliani ironizza: "E per la Juventus comincia finalmente una stagione lontano da scandali e inchieste"

Il quotidiano La Verità apre in prima pagina con un' inchiesta che coinvolge il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri. E Ziliani, come di consueto, dice la sua

Ludovica Carlucci
06.06.2021 11:20

L'edizione odierna del quotidiano La Verità apre in prima pagina con una inchiesta che coinvolge il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri: "Allarme dell'antiriciclaggio per le scommesse di Allegri". 

Stando a quanto riportato dal portale Tutto Juve, sono stati segnalati numerosi pagamenti dall'estero, in particolare di una società maltese accusata di raccolta illecita di giocate e sotto inchiesta per truffa aggravata, evasione e rapporti con la 'ndrangheta. Bankitalia starebbe indagando su alcune "operazioni sospette" del tecnico juventino, con i risk manager bancari che hanno scoperto che l'allenatore ha speso in due casinò all'estero oltre 350mila euro. Tra il luglio 2018 e l'agosto 2019 - continua il portale -  il tecnico bianconero ha fatto acquisti con la carta di credito per quasi mezzo milione di euro, gli esperti degli istituti hanno definito gli importi accreditati come possibile frutto di vincite. Anche se non è dato sapere se si tratti di scommesse sul calcio o su altro.

Il commento ironico lanciato da Paolo Ziliani sull'indiscrezione di Allegri

Il giornalista de Il Fatto Quotidiano, Paolo Ziliani, ha commentato ironicamente su Twitter la notizia lanciata dal quotidiano La Verità. Ecco quanto si legge: "E per la Juventus comincia finalmente una nuova stagione lontana da scandali, inchieste e aule di tribunali. Era ora".

Commenti

Ciclismo, l'incredibile retroscena su Jan Ullrich: "Prima delle corse metteva la nutella nel microonde e..."
Consigli Fantaeuropeo 2020: quali giocatori comprare all’asta