Antonio Cassano
Mondiali 2022

Pedullà difende Immobile e attacca Cassano: "Soffre di repressione della depressione. Ora pensa di fare gol parlando, cosa che non faceva giocando"

Dopo la prova fornita contro la Svizzera, Ciro Immobile finisce nel mirino di Antonio Cassano. A prendere le parti dell'attaccante della Lazio ci ha pensato Alfredo Pedullà

Ludovica Carlucci
09.09.2021 09:45

Dopo la prova fornita contro la Svizzera, Ciro Immobile finisce nel mirino di Antonio Cassano, che torna a far discutere con le sue pungenti dichiarazioni. Stando a quanto sostenuto dall'ex giocatore della Roma, il centravanti della Lazio è “colpevole” di essere poco incisivo con la maglia della Nazionale.

Cassano critica Immobile,  a prendere le parti dell'attaccante della Lazio ci ha pensato Alfredo Pedullà

Le dichiarazioni “pesanti” di Cassano nei confronti di Immobile (un chiaro e diretto "non sa giocare a calcio") hanno vista la reazione di molti, tra i quali anche Alfredo Pedullà che ha voluto rispondere così: "Immobile ha vinto la Scarpa d'Oro, sono numeri e non chiacchiere che potrei raccontare. Tutto questo per andare nei dettagli di un intervento di Cassano, che può dire tutto quello che vuole a patto che non offenda. Mi sembra la repressione della depressione: quando smetti di giocare diventi opinionista, puoi fare quello che ti pare, a patto che tu abbia un minimo di rispetto verso gli altri. Non credo sia giusto snocciolare i numeri di Immobile, perché i numeri sono sentenze, valgono più delle parole e le schiacciano in un modo pesante senza dover andare oltre".

Pedullà ha poi aggiunto:" Forse sarebbe il caso di ricordare il passato di Cassano, che quando giocava ha messo il suo talento sotto gli scarpini. Tutti gli hanno riconosciuto il talento. Ora pensa di fare gol parlando, cosa che non faceva giocando. Sorvoliamo anche su tutte le volte che ha mancato di rispetto a gente che adesso non c'è più, ma in modo pesante (per esempio con Garrone). Per Cassano Lukaku è scarso, Jorginho è scarso, Immobile è scarso... Ma non è che questa repressione della depressione porterà Cassano ad avere un delirio di onnipotenza? Lui non ha bisogno di consigli. Nel suo delirio pensi a una cosa: i giudizi li può dare lucidi e possibilmente non prevenuti", ha sottolineato Pedullà. Parole riportate dal sito LaLazioSiamoNoi.it.

LEGGI ANCHE: La Juventus è Campione d'Europa del debito: "Ecco perchè un club con 400 milioni di aumento di capitale ricorre a tecniche di rinvio dei costi"

DAZN, Diletta Leotta la “non giornalista”: ecco il probabile perché non desidera diventarlo e le critiche di Paola Ferrari
Dybala, aria di rinnovo? C'è distanza tra le parti, ma voglia di firmare: la situazione