Simone Inzaghi
Serie A

Simone Inzaghi: "In Champions penalizzati dagli episodi. Handanovic farà le fortune dell'Inter per tanti anni"

Il tecnico dei nerazzurri ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia di Sassuolo-Inter

Giuseppe Biscotti
01.10.2021 14:48

Dopo il deludente pareggio dell'Inter in Champions League contro lo Shakhtar Donetsk, il tecnico dei nerazzurri Simone Inzaghi è ritornato a parlare nella conferenza stampa alla vigilia della sfida di Reggio Emilia contro il Sassuolo:  "In Europa facciamo fatica a segnare? È frutto del momento. Abbiamo il miglior attacco in Serie A, può succedere che nelle due partite di Champions non segni. Col Real 18-19 occasioni, con lo Shakhtar grandi occasioni. Dobbiamo migliorare, ma è frutto di episodi. Abbiamo visto la squadra come ha sviluppato calcio e come ha giocato anche col Real Madrid. Gli episodi non ti hanno permesso di fare un risultato positivo. Non siamo stati la solita Inter per il gioco, ma al netto delle occasioni avremmo potuto vincere come potevamo farlo anche col Real". 

LEGGI ANCHE: Cruciani a Tiki Taka: "Proteste di Mourinho nel derby? Buffonate di un clown invecchiato"

Simone Inzaghi continua facendo un bilancio parziale della stagione: “Siamo a buon punto, possiamo sicuramente migliorare. Sei partite di campionato molto buone, ci mancano quei due punti che tra Samp e Atalanta avremmo meritato. Sono contento di come stiamo tenendo il campo. Rammarico perché avrei voluto avere più di un punto in Champions viste tutte le occasioni, ci penseremo quando tornerà la Champions”. 

LEGGI ANCHE: Sky in crisi, perdita record e calo abbonati. Gli italiani abbandonano la pay tv?

Chiusura poi di Simone Inzaghi sulle critiche ricevute da Handanovic: “È il nostro capitano, uno dei leader dello spogliatoio. Un grandissimo portiere, per tanti anni farà ancora le fortune dell'Inter”.

DAZN, Diletta Leotta la “non giornalista”: ecco il probabile perché non desidera diventarlo e le critiche di Paola Ferrari
Juric provoca: "Derby? Il Torino è la squadra della città. Su Belotti e gli infortunati…"