Castelrotto paralizzata per la conferenza di Mihajlovic: la voce dei tifosi in ritiro

Redazione
14.07.2019 16:50
La nostra inviata a Castelrotto Silvia Gironi racconta i momenti della conferenza di Mihajlovic vissuti a Castelrotto dai tifosi rossoblù

-di Silvia Gironi-

La passione non conosce soste, anzi esce rafforzata dalle peripezie di salute di mister Mihajlovic. Alle 16,30 di sabato Castelrotto si è paralizzata per la conferenza stampa da Casteldebole di Sinisa Mihajlovic, allenatore carismatico che ha riacceso il cuore dei tifosi bolognesi e di una città con la voglia di essere protagonista. E' stata la risposta ufficiale alle tante voci che si erano susseguite nelle ore precedenti.. La squadra, i giovani in cerca di gloria e i più datati in cerca di rivincita, i tifosi, hanno atteso, in un sabato improvvisamente silenzioso , le parole del "generale" , uomo tutto d'un pezzo, che guida il gruppo con pugno di ferro ed equità. Lui ha annunciato che saprà combattere e riprendere il percorso tracciato insieme alla dirigenza bolognese. Detto che si è scelta la strada più logica, ogni sua decisione sarà da rispettare. Prima dell'amichevole, le voci di chi è già in quota. Enrico: "ovvio, siamo fiduciosi, spero che il mio idolo Palacio continui a fare benissimo. Un saluto al mister, spero si riprenda presto". Marcellino: "tifo dal '64, mi sono commosso per gli enormi valori umani mostrati, gli auguro tutto il bene possibile, lui sa che lo aspettiamo". Andrea e Marco: "la speranza è tanta, la fiducia pure, la squadra piace molto e i problemi del mister superabili”.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Il mondo del calcio è con Mihajlovic: i messaggi dai social