Calcio

Serie A: i top e i flop della 2^ giornata di campionato

Francesco Perna
02.09.2019 20:00
Anche in questa turno di Serie A non sono mancate le sorprese. Ben 32 gol realizzati in questa 2^ giornata di campionatoAd aprire la 2^ giornata sono state Bologna e Spal nell'anticipo del venerdì. In un “Dall’Ara” che ha accolto con calore Sinisa Mihajlovic apparso in condizioni migliori rispetto alla prima uscita di Verona, il Bologna supera al cardiopalma una Spal ordinata ma sin troppo timida. I felsinei hanno conquistato l’ottava vittoria di fila al in casa: l’ultima volta che ci erano riusciti fu nel dicembre 2002. Era dal campionato 1967/68 che gli estensi non perdevano le prime due giornate di fila di Serie A (in quell’anno retrocesse in B). Lavori in corso in casa Milan. Dopo il passo falso a Udine, Giampaolo rimette subito la situazione in carreggiata e lo fa con una prestazione solida che allontana i fantasmi. I rossoneri hanno vinto quattro partite interne di fila per la prima volta dal marzo 2018. Calhanoglu non trovava il gol in casa in Serie A dal maggio 2018, contro la Fiorentina. Succede di tutto allo Stadium nel big match della seconda giornata. La Juve, in vantaggio per 3-0 sul Napoli, si fa riprendere fino al 3-3 ma poi passa di nuovo (4-3) al 92' grazie all'autorete di Koulibaly che chiude una partita folle. Danilo ha trovato il gol dopo 29 secondi dal suo ingresso in campo: l'ultimo giocatore ad aver trovato una rete più rapida all'esordio con una nuova maglia è stato Duván Zapata con la Sampdoria a settembre 2017 (dopo 17"). Hirving Lozano - primo marcatore messicano a segnare un gol in Serie A - è il primo giocatore a segnare all'esordio in Serie A con la maglia del Napoli dopo Lorenzo Tonelli a gennaio 2017. Lazio e Roma hanno regalato emozioni, occasioni e tanti pali nel derby della capitale. Inzaghi e Fonseca non saranno troppo soddisfatti della fase difensiva, sicuramente da registrare (soprattutto quella giallorossa), ma il pareggio alla fine può accontentare entrambi e lasciarli lavorare con più tranquillità in città visto l'incrocio cittadino all'alba della stagione. I biancocelesti hanno segnato in tutte le ultime 15 partite casalinghe ed è la striscia più lunga per i biancocelesti dal 2015.Gol, rimonta, controrimonta e tante occasioni. A Parma Atalanta-Torino è uno spot del calcio. La spunta il Toro grazie a una prestazione di carattere e alle parate di Sirigu, ma anche l'Atalanta esce dal campo tra gli applausi. I bergamaschi non non perdevano un match di campionato da febbraio, proprio contro il Torino. Per la prima volta Baselli fornisce due assist nello stesso match con la maglia granata(ci era riuscito due volte con l'Atalanta).Efficace ma non certo bella: l'Inter passa a Cagliari, ringrazia Lautaro Martinez e Lukaku, ma sul piano del gioco fa un passo indietro rispetto alla prima uscita contro il Lecce. In tre delle ultime cinque stagioni, i nerazzurri hanno vinto entrambe le prime due giornate di campionato. I sardi sono l'unica squadra ad aver ricevuto un rigore contro in entrambe le prime due giornate. Un bellissimo Genoa batte per 2-1 la Fiorentina a Marassi e si porta nel gruppo delle quarte in classifica a quota 4 punti mentre la viola rimane ancora a quota zero. I toscani non vincono da 16 partite di Serie A (6N, 10P); l’ultima volta che i Viola sono rimasti senza vittoria per lo stesso numero di partite nel massimo torneo risale all’aprile 1971. I liguri non vincevano dallo scorso marzo, nel match interno contro la Juventus. Il Sasuolo cala il poker contro la Samp di Di Francesco, che in queste due giornate è stata molto in difficoltà. Protagonista della serata del Mapei Stadium è stato Berardi: l'attaccante classe 1994 ha realizzato la sua seconda tripletta ai doriani (la prima è arrivata nel novembre 2013 al Ferraris). I blucerchiati hanno subito sette gol in questo campionato: non accadeva dalla stagione 1963/64. Successo prezioso in trasferta dell'Hellas nello scontro diretto contro il Lecce. I veronesi non rimanevano imbattuti in entrambe le prime due gare di Serie A, dal 2014/15 con Andrea Mandorlini in panchina, un successo e un pareggio anche in quell’occasione. I salntini non perdevano entrambe le prime due partite giocate nel massimo campionato dalla stagione 1997/98 (ko contro Juventus e Udinese). Alla Dacia Arena il Parma trova un successo importantissimo conntro l'Udinese. I ducali non trovavano la vittoria fuori casa da nove match consecutivi in Serie A: l’ultimo successo esterno era arrivato proprio sul campo dell’Udinese (2-1, gennaio 2019). Kevin Lasagna ha trovato il suo primo gol casalingo nel 2019; l’attaccante bianconero non andava a segno dal dicembre 2018.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Qui Sheraton. Le ultime operazioni del Bologna e il punto di Riccardo Bigon sul mercato rossoblu