Serie A

Bargiggia, che attacco a Diletta Leotta: "Faccia di bronzo, sputa nel piatto dove ha sempre mangiato"

Dopo il lungo sfogo di Diletta Leotta su Instagram, Paolo Bargiggia attacca duramente la conduttrice di DAZN sul proprio sito

Giuseppe Biscotti
28.04.2021 14:37
Bargiggia Diletta Leotta

Diletta Leotta si sfoga su Instragram, Bargiggia la tocca piano. La showgirl siciliana, regina di DAZN, è ormai da qualche mese al centro del gossip per la storia d'amore con l'attore Can Yaman. Negli ultimi giorni molti siti hanno riportato la notizia di una presunta rottura tra i due con una nuova fiamma per Diletta Leotta. La bella conduttrice non ha preso bene i rumors e si è sfogata in un lungo post su Instagram. Il giornalista ex Mediaset Paolo Bargiggia ha commentato così la vicenda in lungo articolo sul sito paolobargiggia.it. Ecco un estratto: "La signorina Diletta Leotta che si lamenta per l’invasione dei media sulla sua vita privata fa ridere più delle comiche di Stanlio e Ollio. O di Ridolini per chi preferisce un genere diverso. Un post su Instagram per dire che in giro “c’è del giornalismo-spazzatura che pratica il gossip-veleno con i fotografi sotto casa e in scooter dietro ogni mio spostamento…Ma dice davvero? Cara Diletta, forse non lo sa ma il giornalismo spazzatura, purtroppo non è solo quello gossiparo; ma anche quello che in questi anni ha permesso a persone con poca preparazione come Lei di diventare, alla velocità della luce, conduttrici di punta di programmi sportivi nazionali. Quel giornalismo-spazzatura e io aggiungo anche tanto cialtrone che, se hai un bel dècolletè e fai le pose ammiccanti nelle storie su Instagram ti fa lavorare a discapito di quelle con più talento che però non sono così telegeniche". 

 

“Non sono una mangiauomini”. Diletta Leotta, nel 2021, pensa che una donna debba difendere la sua moralità, anziché la sua libertà. https://t.co/MCfQYQmNq5

— Selvaggia Lucarelli (@stanzaselvaggia) April 28, 2021

 

Bargiggia continua: Ma una cosa mi manda particolarmente in bestia: nell’ambiente, tutti sanno ma nessuno dice. Oppure: tutti sanno ma nessuno interviene per cambiare il corso delle cose e far tornare un po’ di meritocrazia in questo benedetto mestiere. A me, tanto per essere chiari, della Leotta come fenomeno mediatico frega zero. Uno, perché professionalmente non mi trasmette e non mi insegna nulla. Due, perché della sua presunta bellezza non me ne frega niente. Anzi, per me, ad essere sincero, non è nemmeno tanto bella e il mio prototipo di bellezza al femminile è totalmente diverso. La Gazzetta dello Sport e Calciomercato.com, tra i tanti, un giorno si e l’altro pure ci fracassano gli zebedei con la Leotta che si allena, con il look della Leotta che “infiamma il web” ecc ecc. Insomma, cose da pippaioli del web. Se la signorina Leotta non avesse voluto un’esposizione mediatica da sfruttare per alzare in suoi compensi professionali, specie ad inizio carriera, avrebbe scelto da sempre il low profile come fanno tante altre giornaliste ( capaci) magari anche più avvenenti di lei. Quindi, cara Leotta, se vuole fare la giornalista e non la velina inseguita dal gossip, basterebbe scegliere un profilo diverso”.

(fonte https://paolobargiggia.it/diletta-leotta-gossip-giornalismo/)

Commenti

DAZN gratis, ecco come ricevere un mese di visione gratuita
Coppa Italia, ipotesi 2000 tifosi per la finale del 19 maggio