Calciomercato

Bologna, ecco Takehiro Tomiyasu: la scheda del centrale difensivo

Simone Biancofiore
28.06.2019 12:59
Walter Sabatini ha scelto Takehiro Tomiyasu come rinforzo per la difesa. Al Sint-Truiden una cifra vicina ai 7 milioni di euro. Ecco chi é il giapponese..LA CARRIERA- Nato in Giappone, a Fukuoka, il 5 novembre del 1998, Tomiyasu incomincia a giocare a calcio nelle giovanili del Sanchiku Kickers. Poi, passa nelle trafile dell'Avispa Fukuoka dove farà la scalata verso la prima squadra. A gennaio del 2018, Tomiyasu viene prelevato dal Sint-Truiden ma giocherà solamente una partita nel secondo spezzone di campionato. E’ nella stagione successiva, quella appena conclusa, che il classe ‘98 dimostra tutto il suo potenziale. A fine stagione il suo score personale sarà di 40 presenze, 1 gol fatto e sole 5 ammonizioni. Tomiyasu ha appena terminato la Coppa America con il Giappone, per il quale vanta già di 15 presenze ufficiali. LE SUE CARATTERISTICHE- Alto 188 cm per 84 kg, Tomiyasu dal punto di vista fisico è ben strutturato ma la sua corporatura non è molto robusta. Il giapponese è un difensore centrale che all’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di mediano. Quindi, non ha solo buone attitudini difensive ma anche quelle di regia. Il classe ’98, ambidestro, è abile nell’impostazione del gioco e nei passaggi; infatti nell’ultima stagione è stato l’ottavo giocatore della Jupiler Pro League per passaggi effettuati, nonché primo della sua squadra. Sotto il profilo coordinativo, invece, ciò che colpisce sono il suo orientamento spazio-tempo e la reattività che gli permette spesso di giocare in anticipo sugli attaccanti avversari. Tomiyasu si è quasi sempre mostrato efficiente nei contrasti e soprattutto nell’intercettazione dei palloni. Non a caso, nell’ultima stagione, è stato il 4° giocatore ad averne bloccati di più di tutti nel massimo campionato belga. Infine, sotto il profilo condizionale il giapponese non è molto rapido ma dispone comunque di una di una discreta velocità. Tomiyasu è un giocatore molto intelligente dal punto di vista tattico e quindi potrà essere una risorsa molto importante per Sinisa Mihajlović. Perfetto in una difesa a 4, può dire la sua anche in una disposizione a 3. Da capire se il giovane giapponese riuscirà subito ad ambientarsi in Serie A dove si gioca un calcio sicuramente molto differente rispetto a quello belga.