Serie A

Juve che fatica contro la Samp! Ronaldo e il Var decisivi nel lunch match

Francesco Perna
29.12.2018 15:35
La Juve ritrova la vittoria nell'ultima gara del girone d'andata grazie alla doppietta del portoghese. Il 2018 si chiude con 101 punti.Più difficile del previsto. Il successo arrivato all'ora di pranzo vale quasi doppio. Il gol di Caprari ha spaventato l'intero Stadium e soltanto l'intervento della tecnologia ha evitato ai bianconeri il secondo pareggio consecutivo. La gara di oggi ha ricalcato a grandi linee quella del Boxing Day. Tre punti dal grosso peso specifico, perché se è vero che il vantaggio sul Napoli è considerevole, un secondo passo falso, oltretutto tra le mura amiche, avrebbe in parte rovinato quanto di buono è stato costruito fino ad ora. Onore al merito alla squadra di Giampaolo che è riuscita a tener testa ai campioni d'Italia, giocando una partita tatticamente perfetta. Allegri in questa gara ha cambiato leggermente l'assetto della squadra, modificando la posizione di Dybala; l'argentino, che in queste ultime gare ha agito da trequartista puro, in questa occasione la sua posizione è stata tendenzialmente sull'esterno destro d'attacco nel 4-3-3 messo in campo da Allegri. Come a Bergamo il match è stato sbloccato subito. Pronti via proprio Dybala serve Ronaldo che trova il vantaggio con una prodezza degna del suo repertorio. Tra l'altro, quello messo a segno dall'ex Real, è stato il quinto centro della compagine bianconera nei primi 5 minuti di gara. Juventus padrona del campo, ma come nelle prestazioni precedenti tende a smarrirsi e a perdere la bussola. Le distrazioni o gli errori dei singoli hanno pagato contro Atalanta e Samp.Il simbolo di questa Sampdoria è stampata nel volto di Quagliarella. L'attaccante campano ha trasformato il rigore del pareggio ed è riuscito ad andare a segno per la nona giornata consecutiva, eguagliando Trezeguet. Non potrà che essere soddisfatto Giampaolo, che ha avuto ancora risposte positive dai suoi. La prestazione offerta a Torino è stata ordinata e giocata in maniera intelligente. I blucerchiati, dopo l'inizio difficile, non si sono scomposti e hanno saputo far male agli avversari con un fraseggio pulito. Caprari si è sacrificato molto in fase di non possesso e la sua posizione ha creato scompensi alla retroguardia juventina. Per la Juve si chiude l'anno sotto il segno di Cristiano. L'asso portoghese ha saputo incidere alla sua maniera anche in questa gara e lo spirito di sacrificio non è mancato. Con la vittoria di oggi, i punti conquistati nel 2018 sono stati 101; numeri pazzeschi che ormai non sorprendono più, ma continuano a spaventare gli avversari.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Higuain rimonta la Spal e si riprende il Milan! Gattuso torna a -1 dalla Lazio