Serie A

Samp-Lazio 3-0, Ranieri: “Dobbiamo restare umili, è la cosa a cui tengo di più”

La Sampdoria di Ranieri vuole proseguire con il suo trend positivo, ma piedi per terra sempre

Francesco Rossi
17.10.2020 21:10

Claudio Ranieri (ph. Zimbio)
 

La vittoria per 3-0 contro la Lazio non scompone di un centimetro Claudio Ranieri. Il tecnico blucerchiato predica calma in vista dei prossimi impegni. L'allenatore romano vuole umiltà da parte dei propri calciatori dopo le ultime due gare vinte con Fiorentina e Lazio. Ecco un estratto della sua conferenza stampa: 

SAMP IN CRESCITA - "Naturalmente alla Lazio mancavano giocatori. C'era Immobile squalificato e dei giocatori che hanno avuto dei problemi fisici per cui Inzaghi non ha potuto schierare la sua formazione migliore però noi abbiamo fatto una buona gara di coraggio e consapevolezza. Abbiamo lasciato qualche occasione di troppo alla Lazio ma sappiamo che hanno giocatori magnifici. La vittoria di oggi per 3-0 ci fa dimenticare la sconfitta con il Benevento".

PAROLA D'ORDINE UMILTÀ - "La cosa importante è quello che ha detto il presidente alla fine del campionato scorso: non vuole più soffrire. Abbiamo preso dei giocatori esperti e speriamo di non dover soffrire. Abbiamo fatto quattro partite: due le abbiamo vinte e due perse. Dobbiamo restare umili come lo siamo stati oggi, giocare da squadra come abbiamo fatto oggi. Essere consapevoli della nostra forza ma essere umili è la cosa a cui io tengo di più".

GARA VINTA SUGLI ESTERNI - "A Inzaghi mancava la materia prima sugli esterni. Marusic è stato inserito dopo, gli altri evidentemente non stanno in gran forma per ovviare. Parolo è un giocatore immenso e doveva fare la punto di riferimento per far giocare gli altri, questo lo sapevamo e abbiamo cercato di farlo andare in possesso palla il meno possibile".

Commenti

DAZN, ecco come ottenere un mese di visione gratuita
Lazio, Simone Inzaghi dopo il KO con la Sampdoria: “Non abbiamo alibi, io primo responsabile”