Serie A

Galliani fu il primo a credere in Allegri: "Top in Europa, con il Milan fece un miracolo. Poteva andare ovunque, ma ha scelto Torino"

Il Milan fu il primo top club a puntare su Massimiliano Allegri. Adriano Galliani lo ricorda con piacere in un'intervista alla Gazzetta dello Sport

Ludovica Carlucci
29.05.2021 15:40

Il Milan fu il primo top club a puntare su Massimiliano Allegri. Lo ricorda Adriano Galliani, il primo dirigente rossonero a crederci per davvero, intervenuto in un'intervista a La Gazzetta dello Sport: “Tra il 2008 e il 2010 con il Milan di Ancelotti prima e Leonardo dopo giochiamo a Cagliari e incontro Max mentre dall’interno dello stadio usciamo verso il campo. Gli dico e glielo ripeto l’anno dopo: “Lei ha il physique du role dell’allenatore del Milan”. Aveva tutto, conoscenze tecniche, tattiche e sì, anche l’aspetto estetico. Conta tutto quando devi allenare al top. Quando Leo lascia lo chiamo. Cellino fu molto carino a liberarlo subito per noi”.

Secondo Galliani Allegri è il profilo perfetto per chi vuole fare bene in Europa

Galliani pensa che quello di Massimiliano Allegri sia un profilo perfetto per chi vuole fare bene in Europa: "In realtà le squadre di Max avevano una grande vocazione internazionale: per quattro anni consecutivi il Milan si qualificò per gli ottavi di finale Champions. E nel 2012-2013 fece un miracolo sportivo con la conquista del terzo posto a Siena, all’ultima giornata: era il primo Milan senza il gruppo dei senatori e senza Ibrahimovic e Thiago Silva, due che ancora oggi fanno la differenza".

Commenti

Ciclismo, l'incredibile retroscena su Jan Ullrich: "Prima delle corse metteva la nutella nel microonde e..."
Juventus, De Ligt: "E' stata una stagione complicata. Barcellona? Sto bene qui ma..."