DAZN Codacons
Calcio

Disastro DAZN, Piccolo punta il dito: "Voglio contemporaneità. Colpa vostra che ormai fate anche pipì in streaming"

Troppi disagi riscontrati dagli utenti su DAZN. Arriva anche il duro commenti del giornalista Fabrizio Piccolo

Ludovica Carlucci
14.09.2021 09:06

Tanti, troppi disagi riscontrati dagli utenti su DAZN. Per la piattaforma di streaming, che si è aggiudicata i diritti per trasmettere tutta la Serie A per i prossimi tre anni, sono arrivate tante polemiche dopo i disagi della prima giornata di campionato, ma non solo. Sono sorti diversi problemi anche ieri dopo le sfide tra Napoli e Juventus e durante Milan-Lazio dove gli utenti hanno riscontrato problematiche relative alla trasmissione della partita su DAZN.

Troppi disagi dovuti alle trasmissioni di DAZN, arriva il commento del giornalista Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo, giornalista partenopeo, attraverso il suo profilo Facebook ha sottolineato i disagi dovuti alle trasmissioni di DAZN: "Era il 5 luglio dell’82, pomeriggio inoltrato. Sul calcio d’angolo di Conti ci prova Tardelli ma sulla traiettoria si inserisce Paolo Rossi che batte Valdir Peres. Gol, il terzo al Brasile. Eppure io non esultai. Non avevo visto Junior sulla linea o quasi, ero convinto fosse fuorigioco. Rimasi imbambolato mentre gli azzurri si abbracciavano, aspettavo rassegnato che arrivasse il fischio dell’arbitro. Invece era proprio gol. Uno di quei gol che ti avrebbe fatto urlare fino in cielo. Mio dio, chi mi ridarà quell’emozione perduta? Nessuno. Neanche Antognoni che fa il 4-2. E mentre io vado a festeggiare fuori al balcone l’arbitro s’inventa un fuorigioco inesistente e annulla. Emozione vissuta, stavolta, ma bruciata. E che c’entra tutto questo con Napoli-Juve? Semplice: ieri per la prima volta, grazie all’account prestatomi gentilmente dall’amico Dario Santoro, ho visto una partita di calcio sulla nota piattaforma Dazn. Il resto lo sapete già, credo. Tra tutti i problemi avuti però ce n’è uno su cui non posso fare sconti. I gol che mi arrivavano con due minuti di anticipo dalla finestra dei vicini. Trombette, grida, fuochi d’artificio. Tutto mentre io sullo schermo ero fermo a una rimessa laterale. E non ho potuto gioire ai gol di Politano e Koulibaly. E ancora una volta allora: chi mi ridarà quelle emozioni? Chi? Il calcio è questo: è l’emozione del momento".

LEGGI ANCHE: DAZN, altro flop durante Napoli-Juventus: abbonati furiosi sui social

Piccolo ha aggiunto: "Già il Var aveva dato una mazzata all’urlo di pancia: aspettare prima di gioire. Dazn ha dato il colpo di grazia. E che gusto c’è a vedere una partita come se fosse in differita col risultato che ti danno gli altri? La contemporaneità voglio. Voglio vivere in diretta. Emozionarmi in diretta. Piangere in diretta. Epperò è anche colpa vostra: colpa di voi che ormai fate anche pipì in streaming, che avete spostato il mercato lì. Voi che non sapete aspettare, che volete tutto e subito. Ai miei tempi – sì, sto facendo il nostalgico, mbè? - si aspettava una settimana per vedere la puntata di Sandokan o di Gamma. Voi no. Voi vi sparate sette puntate di fila di queste serie americane di carte e di spade senza manco andare a dormire magari. Non avete pazienza. Voi volete Netflix, Amazon, la multivision pure sull’orologio a cucù, i vocali su whatsapp anziché le sane telefonate di una volta. Dite di snobbare la tv e state con la testa sull’iphone da mane a sera.  Dite che è colpa mia che non ho la fibra 2020 odissea nello spazio? Non ho il cavetto che si collega all’app che si scarica per l’ottimizzazione del buffering? E allora ve lo meritate proprio questo Dazn. E se ora mi sento la radiolina e arrivo prima di tutti a scrivervi GOOOOOOOOOOOOL sui social quando  stanno per battere un angolo, sapete con chi prendervela".

Fonte: Area Napoli

 

 

Quali squadre tifano Zazzaroni, Diletta Leotta, Caressa e D'Amico? Fede calcistica dei giornalisti, conduttori e telecronisti Sky e DAZN
Sarri contro Saelemaekers: "Un gesto che a persone più anziane non si fa, poi Ibra..."