Calcio

Jorginho: "Se non avessi scelto l'Italia, sarei stato un ingrato. Pallone d'Oro? Non sono ipocrita"

Jorginho, centrocampista del Chelsea, è intervenuto ospite del podcast 'Gringolandia' su Globo Esporte, affrontando diversi temi come i prossimi mondiali o il Pallone d'Oro

Ludovica Carlucci
10.11.2021 15:45

Jorginho, centrocampista del Chelsea, è intervenuto ospite del podcast 'Gringolandia' su Globo Esporte, affrontando diversi temi come la decisione di giocare con l'Italia e non con il Brasile nonostante nel 2016 la Federcalcio brasiliana avesse provato a convincerlo. "Alla fine ho scelto l'Italia, sarei stato un ingrato". Tanti i premi di Jorginho nel 2021 come la Champions con il Chelsea, poi il trionfo di Wembley con la squadra di Mancini e poi la Supercoppa europea. Vincerà per questo il Pallone d'Oro? Queste le sue parole in merito: "Cerco di non crearmi aspettative ma sarei ipocrita se dicessi che non ci penso: è impossibile. Se succederà, grande, altrimenti nessun lamento. Resto coi piedi per terra e mi concentro su altro, e poi ho comunque ricevuto il premio di miglior calciatore dalla Uefa. Non spetta a me dire se il Pallone d'Oro arriverà o meno ma credo che dimostrerebbe che oggi vengono presi in considerazione anche altri tipi di giocatori e la loro importanza. Sarebbe un incentivo, è come se dicessero: 'guardiamo tutto, non solo il numero di gol'".

LEGGI ANCHEGenoa, Shevchenko si presenta: "E' un progetto che mi ha convinto. L'obiettivo numero uno è la Serie A il prossimo anno"

Italia tra le favorite ai prossimi mondiali? Ecco la risposta di Jorginho

Sul Chelsea e sui prossimi mondiali Jorginho spiega: "Una squadra come la nostra non puo' concentrarsi su un solo obiettivo ma deve pensare giorno dopo giorno, partita dopo partita, perché ha una rosa capace di arrivare in fondo a tutte le competizioni. Per esempio, non ho mai vinto ancora la FA Cup. Abbiamo una squadra tale che, pur ruotando i giocatori, il livello non si abbassa. Mondiale in Qatar? Eh, non sarebbe affatto male - ride il centrocampista ex Napoli - Di sicuro Champions League ed Europeo non sono da buttare via ma il Mondiale è qualcosa che va al di là di tutto, è il top. Non posso lamentarmi ma c'è sempre spazio per qualche altro trofeo. L'Italia non sarà tra le favorite anche se dopo quello che abbiamo fatto a Euro2020 non possiamo passare inosservati". 

Dove vedere Drag Race Italia, streaming gratis e diretta tv reality show Netflix o Sky?
Moggi: "Calciopoli? Processo fatto per colpire solo la Juventus. Io apostrofato come mafioso, ma il calcio è così"