Fortitudo: altro passo verso la Serie A. Baltur Cento ko

Francesco Livorti
24.03.2019 20:31
Un'ottima partenza nel terzo quarto fa conquistare alla Fortitudo altri due punti in classifica. White si spegne sul più bello. Se si batte Ferrara, sarà AQuest’oggi al PalaSavena è andata in scena la più classica delle contese: sfida testacoda. I locali per la permanenza della categoria, gli ospiti per approdare a quella successiva. Sono tali le prerogative pre-match. Parte subito forte il team di Martino che colpisce con Fantinelli e Hasbrouck dall’arco. Gasparin dalla lunga distanza e le incursioni di White tengono in vita i ferraresi altresì fino al termine dei primi 10’. Il cecchino Venuto e le transizioni offensive dell’Aquila aumentano il divario. Effe, dunque, sempre avanti pure nella seconda frazione di gioco, bensì i bolognesi vivano 4’ di puro blackout. Tornati sul parquet dopo la pausa lunga la battaglia si fa più intensa: Mancinelli con il colpo preferito della casa, il semigancio, apre un parziale di 8-2. È Taylor ad interrompere le danze felsinee. Partita molto accesa con sprazzi di nervosismo da ambedue le parti (tecnico a Rosselli). White nella ripresa non brilla e i biancoblù scappano. La ciliegina sulla torta è siglata da Cinciarini allo scadere del terzo break. Gasparin prova a recuperare il largo margine, ma ormai è troppo tardi, nonostanze Hasbruock non sia in giornata. Spazio anche per Franco e Cinti al traguardo. Con la sconfitta di Montegranaro, alla Lavoropiù basterà una vittoria per festeggiare. Martino: "Prova convincente per approccio, energia e per la qualità di basket espresso. L’impatto difensivo è stato determinante. La Baltur è stata versatile ad abbassarci il ritmo. I nostri supporters sono semplicemente splendidi. Siamo vicini all’obiettivo: manca solo un altro piccolo sforzo. La maturità e l’intelligenza di preparare gli scontri sono i punti di forza del gruppo". Il prossimo ostacolo della capolista porta il nome della Bondi Ferrara. I biancorossi incontreranno sul proprio destino la Pompea Mantova. BALTUR CENTO - FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA 78-85 (17-24, 41-45, 51-70) BALTUR CENTO: Taylor 25, Taflaj 6, Chiumenti 2, Invidia NE, Gasparin 11, Benfatto 10, Moreno 4, Ebeling NE, Manzi NE, White 20, Di Bonaventura NE, Balducci NE. All. Bechi. FORTITUDO LAVOROPIÙ BOLOGNA: Delfino 6, Cinciarini 11, Mancinelli 13, Franco, Benevelli 1, Leunen 5, Cinti, Venuto 7, Rosselli 14, Fantinelli 17, Pini 7, Hasbrouck 4. All. Martino.

Commenti

Calciomercato Bologna, due difensori sul taccuino di Sabatini
Tennis, intervista esclusiva a Salvatore Caruso: obiettivo i Top 100