Serie A

Michele Criscitiello sul caso tamponi: " La Lazio ha subito una valanga di fango mediatico. Lotito non sta simpatico..."

Il giornalista difende il club biancoceleste per il caso tamponi: ecco le sue parole

Andrea Riva
29.03.2021 13:40

 

Venerdì scorso c'è stata la sentenza di primo grado pronunciata dal Tribunale Federale nazionale sui casi di violazione dei protocolli Covid da parte della Lazio dove alla fine al club biancoceleste non è stato comminato nessun punto di penalizzazione, ma solo una multa di 150mila euro, sette mesi di inibizione al presidente Lotito, che così non decade dalla carica di consigliere federale in quota Lega (sarebbe successo in caso di condanna di dieci mesi) e dodici mesi ai medici sociali Pulcini e Rodia

Il giornalista di Sportitalia e direttore di Tuttomercato.web Michele Criscietiello, proprio sul sito ha fatto un editoriale sul caso tamponi difendendo a spada tratta la società romana, reo secondo lui di aver subito un linciaggio mediatico molto forte a causa sopratutto della poco simpatia che si ha per il presidente Claudio Lotito. Di seguito riportiamo il suo pensiero su questa vicenda.

Michele Criscitiello, le sue parole sul caso tamponi

"Lotito non sta simpatico alla stampa, mi sembra un dato di fatto. Certamente anche a me non sta simpatico come Checco Zalone, però, bisogna scindere i conflitti di interessi, con le simpatie, le antipatie e la verità. La Lazio ha subito una valanga di fango mediatico che non ha portato a nulla. Volevano la Lazio in B, forse per togliere un posto ad una delle retrocesse, volevano il -17, Lotito al gabbio e i medici radiati dall'Ordine. Invece il caso tamponi è risultato un bluff. Qualche mese a Lotito che non gli cambia nulla; non potrà andare in campo e negli spogliatoi per 7 mesi. Pensate voi se si strappa i capelli per questo. Ci dovremmo, però, porre delle domande perché un accanimento simile contro la Lazio, quando poi ha di fatto avuto ragione su quasi tutta la linea. La macchina del fango, a volte, parte troppo veloce ma quando deve fare marcia indietro non trova più il cambio. Pensate voi se un professionista come il Dottor Fabio Rodia si metta a fare magheggi per i tamponi della Lazio. Parliamo di un Dottore che è stato il primo con la sua equipe ad operare al CTO di Roma con il robot in una sala operatoria. Confondiamo la giustizia sportiva con quella ordinaria ma sono mondi diversi e soprattutto con una valenza diversa. La giustizia sportiva condanna per poi assolvere ma nel frattempo la macchina del fango miete vittime innocenti come i due dottori della Lazio che sono una eccellenza in ambito sanitario nazionale".

 

 

Commenti

SKY, DAZN o TV8? Dove vedere GP Portimao Portogallo 2021, streaming gratis e diretta tv MotoGP
Serie A, Sky o DAZN? Calendario e programma tv della 27^ giornata di campionato