Serie A

Disastro VAR e Arbitri: la classifica senza errori arbitrali, tanti match falsati in Serie A

Diversi i match falsati per via di decisioni arbitrali errate nell’ultima giornata di Serie A

Francesco Rossi
07.01.2022 14:19

Sozza e Chiffi

Gli arbitri e il VAR continuano a far discutere. I match nel mirino degli arbitri in questa 20ma giornata di Serie A 2021/22, sono stati senza dubbio i big match Juventus-Napoli e Milan-Roma. 
 

Errori gravissimi quelli commessi da Sozza nel big match di Torino. Il primo errore penalizza la Juventus: il tocco di mani di Mertens in area sulla punizione di Cuadrado, era da rigore. Si contano però ben due errori contro il Napoli nella ripresa. Netto il fallo di Bernardeschi su Demme che porta all’azione del pari di Chiesa. Presente anche il tocco di De Ligt in area su Di Lorenzo nei minuti finali. Assolutamente inesistente la punizione per la Juve al 95′: Jesus non tocca Dybala
 

Gravissimi errori anche durante Milan-Roma da parte di Chiffi e Aureliano. Inesistente il secondo rigore per il Milan anche se a partita ormai decisa, poi sbagliato da Ibrahimovic. Altri episodi dubbi come il contatto in area tra Tonali e Zaniolo con potenziale rigore per la Roma. Una partita che farà certamente discutere. Errore anche per Campione in Samp-Cagliari: manca un rigore ai sardi per fallo di Bereszynski su Lykogiannis

 

Tramite l'accurata analisi di Virgilio Sport, ecco la classifica di Serie A senza errori arbitrali e quella reale: 

 

CLASSIFICA SERIE A SENZA ERRORI ARBITRALI

Inter* 46 punti; Milan 43; Napoli 42; Atalanta* 40; Roma 35; Fiorentina*, Juventus, Lazio 32; Bologna* 29; Verona 27; Torino*, Empoli 26; Sassuolo 25; Sampdoria 20; Udinese** 19; Genoa 15; Spezia 14; Cagliari, Venezia* 13; Salernitana** 6.

 

CLASSIFICA SERIE A REALE (tra parentesi i punti in più e in meno dovuti a sviste o errori)

Inter* 46 punti; Milan (+2) 45; Napoli (-2) 40; Atalanta* (-2) 38; Juventus (+3) 35; Roma (-3), Fiorentina*, Lazio 32; Empoli (+2) 28; Bologna* (-2), Verona 27; Torino* (-1), Sassuolo 25; Sampdoria, Udinese** (+1) 20; Venezia* (+4) 17; Spezia (+2) 16; Cagliari 13; Genoa (-3) 12; Salernitana** (+2) 8.


 

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. 

 

Fabio Caressa rivela: "Quale squadra tifo? Non ci crederà nessuno"
Sconcerti: "CR7? Il più grande della storia. Chiesa? Non un fuoriclasse"