Champions League

Ancelotti in conferenza stampa: "Real competitivo, vogliamo la Champions. Con l'Inter sarà una gara complicata, ma l'ho studiata bene"

Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League tra Inter e Real Madrid

Ludovica Carlucci
14.09.2021 19:00

Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League tra Inter e Real Madrid. Queste le sue parole riportate integralmente da TMW.

Come si affronta l'Inter alla prima in Champions? "La squadra sta bene, contro il Celta abbiamo fatto bene anche se domani sarà un'altra storia. Una competizione che dà grandi sensazioni al madridismo. Sarà complicato, l'Inter ha la struttura dello scorso anno anche se un nuovo allenatore, l'ho studiata in questi giorni. Chiaro che ci piacerebbe controllare la partita e giocare bene, ci proveremo perché questa competizione è sempre importante per questo club".

Che significa la Champions per me e per il Real? "Per me è speciale, l'ho vinta da calciatore e mi sono rimasti ottimi ricordi, così come quando l'ho vinta da allenatore, soprattutto la Decima. E' un ricordo fresco e particolare".

In cosa è cambiata l'Inter? "La struttura è la stessa, hanno perso giocatori importanti e preso giocatori importanti ma hanno nuove metodologie di lavoro. E' una squadra che gioca bene, sarà una partita aperta e speriamo di essere competitivi".

La crescita di Vinicius? "Cerco di trattare Vinicius come tutti gli altri, gli chiedo di essere concentrato e focalizzato sul lavoro. Ora ha fiducia e sta bene fisicamente, magari i momenti brutti gli stanno dando ulteriore motivazione oggi".

Il Real Madrid è favorito in Champions? "Difficile dirlo, la competizione deve ancora iniziare. Posso dire che il Real Madrid sarà competitivo fino in fondo, ma dire che è il favorito è difficile. Di certo lotteremo per tutto".

Come stanno Bale e Marcelo? "Marcelo stava bene, si è allenato bene, poi a fine sessione ha avuto un problemino che non gli ha permesso di essere qui. Bale ha un problema all'allenamento e sarà fuori qualche giorno".

La possibilità di vincere il campionato nei 5 principali paesi e il primo a vincere 4 Champions? "Non saprei... E' una grande motivazione, ma quella più grande è tornare e vincere col Real Madrid. La gioia è andare ogni giorno a Valdebebas ad allenare la squadra".

Come stanno Alaba e Modric? "Alaba si è allenato individualmente, oggi lavorerà con la squadra. Vedremo ma penso possa giocare. Modric si riposerà, ma fino a domani sera alle 20.30".

Quali sono i problemi di Marcelo? "L'idea era averlo titolare, la sua esperienza è fondamentale in certe partite. Purtroppo ha avuto questo problema e mi auguro che possa recuperare presto".

Il ritorno a San Siro contro l'Inter? "Sì, ero tifoso dell'Inter ma poi ho cambiato per varie ragioni. Feci anche un provino prima di andare alla Roma. Mi ha sempre creato simpatia, il derby è sempre stato speciale e con molto rispetto".

Quali squadre tifano Zazzaroni, Diletta Leotta, Caressa e D'Amico? Fede calcistica dei giornalisti, conduttori e telecronisti Sky e DAZN
Champions League fine primo tempo, 1-1 tra Siviglia e Salisburgo. Lo United conduce sullo Young Boys